Waterpolo Messina-Orizzonte Catania: 11-10

L’Orizzonte
Catania sfiora l’impresa e perde di un solo goal contro la Waterpolo Messina,
formazione sulla carta ben più quotata, nella quarta giornata della Serie A1
femminile di pallanuoto.

Le
peloritane hanno vinto 11-10 al termine di una partita combattutissima, che ha
visto le rossazzurre in corsa fino alla fine e ad un passo dalla clamorosa
rimonta.

La
Waterpolo Messina infatti aveva vinto il primo tempo per 6-4 e i successivi due
parziali per 2-1, ma nell’ultima frazione le catanesi hanno rischiato il
colpaccio e grazie al 4-1 a loro favore sono arrivate fino ad una sola
lunghezza dalle padrone di casa, sfiorando addirittura il pareggio con Valeria
Palmieri a pochi secondi dal termine.

Miglior
marcatrice dell’Orizzonte è stata Capitan Tania Di Mario con tre goal, mentre
Claudia Marletta e Roberta Grillo sono andate a segno due volte a testa. Una
rete ciascuno anche per Valeria Palmieri ed Alessandra Battaglia.

Positivo il bilancio a fine
partita del coach delle catanesi, che vede nella grinta delle proprie
giocatrici il punto di forza di questo gruppo che cresce settimana dopo
settimana:
“Sono
certamente soddisfatta della nostra prestazione IL TABELLINO DEL MATCH:

 

 

Waterpolo Messina – Orizzonte Catania:
11-10

 

Parziali: 6-4;
2-1; 2-1; 1-4

11.25pt;background:white”>Waterpolo Messina: Sparano, Apilongo
2, Gitto, Starace, Morvillo, Radicchi, Garibotti 2, Sevenich 1, Marchetti,
Aiello R. 2, Avola, Bosurgi 4, Laganà. All. Tarquini.

11.25pt;background:white”>Orizzonte Catania: Harache,
Greenwood 1, Distefano, Buccheri, Di Mario 3 (1 rig.), Grillo 2, Palmieri V. 1,
Marletta 2, Battaglia 1, Amedeo, Musumeci, Lombardo, Zuccarello. All. Miceli.

11.25pt;background:white”>Arbitri: Castagnola e Petronilli.

11.25pt;background:white”>Superiorità numeriche: Messina 3/7 e
Catania 2/6 + 1 rigore.

Commenti

commenti