Serie A1: Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova 9-5

L’Ekipe Orizzonte batte 9-5 il Plebiscito Padova nel big-match della quinta giornata, tra le mura amiche della Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT), e scavalca proprio le Campionesse d’Italia in carica, guadagnando la vetta solitaria della classifica di Serie A1 di pallanuoto femminile a quota 10 punti.

Gara perfetta per ritmo e intensità per le catanesi, che hanno applicato in vasca alla lettera il progetto tattico disegnato magistralmente da Martina Miceli, in una partita a scacchi sbloccata dopo un lungo equilibrio, con l’1-0 conquistato proprio dalle rossazzurre nelle fase finali del primo tempo. Grande concentrazione anche nel secondo parziale, vinto 3-2 dalle padrone di casa, che hanno contenuto il tentativo di ritorno delle venete, imponendo il 2-2 nel terzo tempo. Massimo sforzo ed ultima frazione dilagante per l’Ekipe Orizzonte, che chiude la sfida con il 3-1 del quarto parziale sotto gli applausi scroscianti dei propri tifosi.

Roberta Bianconi è stata la top-scorer assoluta del match con tre gol, mentre Claudia Marletta è andata a segno due volte.  Una rete ciascuno per Capitan Arianna Garibotti, Rosaria Aiello, Sabrina Van der Sloot ed Isabella Riccioli.

Grande soddisfazione a fine partita per il coach dell’Ekipe Orizzonte, che ha commentato così la prestazione delle proprie giocatrici: “Sono veramente contenta – ha detto Martina Miceli – e mi sono divertita. Si è divertito il pubblico, ma si è visto che si sono divertite anche le ragazze e questo era l’aspetto su cui avevamo puntato ad inizio stagione. C’è chi ha cambiato città, chi ha fatto scelte di vita, chi addirittura ha cambiato continente, non per venire a giocare le partite normali ma per venire a giocare partite come questa. Quindi oggi era giusto godersela e mi sembra che l’abbiano fatto. E’ andata bene, sicuramente abbiamo messo in mostra le nostre migliori qualità, a cominciare dal portiere, che ha giocato una partita splendida. Tutte si sono sacrificate e tutte sono sempre state protagoniste del gioco, dato per me importantissimo. Abbiamo anche gestito e amministrato, soprattutto nell’ultima parte del quarto tempo, che non mi è piaciuto tantissimo. Loro certamente hanno cambiato atteggiamento, mostrando maggiore aggressività, però credo si sia concesso un po’ troppo. Fino ad allora abbiamo difeso benissimo, rischiando veramente poco in difesa e sapendo esattamente dove avrebbero tirato. Di conseguenza, siamo consapevoli che limitando le espulsioni in ripartenza è veramente difficile con noi prendere un uomo in più, infatti nei primi tre tempi ne abbiamo presi veramente pochi e quando è successo abbiamo difeso in modo eccezionale. Dunque, sono del tutto soddisfatta per la prestazione, mentre mi dispiace che non ci sia stato nemmeno il tempo di preparare la partita contro la squadra Campione d’Italia, dovendo fare tutto di corsa dopo la Coppa Italia, nè di goderci questa vittoria. Già domani infatti partiremo proprio per Padova per andare a giocare dal giorno dopo il girone di Coppa Campioni, che anche in questo caso non avremo modo di preparare al meglio. Non è stato e non è bellissimo, ma va bene così. Chiaramente non è una polemica, ma un invito alla Federazione ad avere un’attenzione maggiore in futuro non solo verso di noi ma verso tutte le squadre del nostro campionato. Penso anche al Padova, che oggi è venuto qui e domani aspetta noi e le altre squadre per la Coppa e non sarà certo una cosa di poco conto da gestire. Tra l’altro, così rischiamo entrambe di dare un  vantaggio alle nostre avversarie in Europa, che magari ci studiano da due settimane. In ogni caso per stasera ci godiamo questo successo e da domani ci godremo il ritorno in Coppa, per il quale siamo molto eccitate. Io per prima sono molto emozionata per il fatto che torneremo finalmente in Coppa Campioni, che speriamo di giocarci al meglio come abbiamo fatto oggi”.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

EKIPE ORIZZONTE-PLEBISCITO PADOVA 9-5 (1-0, 3-2, 2-2, 3-1)

Ekipe Orizzonte: Palm, Ioannou, Garibotti 1, Bianconi 3, R. Aiello 1, Grillo, Santapaola, Marletta 2, Van der Sloot 1, Morvillo, Riccioli 1, Lombardo, Schillaci. All. Miceli

Plebiscito Padova: Teani, Barzon, I. Savioli 1, Gottardo, Queirolo 2, Casson, A. Millo 1, Dario, Sohi 1, Meggiato, Nencha, Tielmann, Giacon. All. S. Posterivo

Arbitri: Castagnola e Petronilli

Note: superiorità numeriche: Orizzonte 5/10 + un rigore e Padova 1/9. Uscita per limite di falli Savioli (P) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa

Commenti

commenti