Serie A1: CSS Verona-Ekipe Orizzonte 11-16

Il nuovo anno dell’Ekipe Orizzonte inizia con un successo in campionato delle catanesi, che stasera hanno espugnato il campo del CSS Verona con un netto 16-11.

Tre punti importanti e incoraggianti per le rossazzurre nel recupero della nona giornata del girone d’andata di Serie A1 di pallanuoto femminile, che ha visto la supremazia dell’Ekipe Orizzonte sin dal primo tempo, chiuso da Palmieri e compagne in vantaggio per 4-1. Secondo parziale complicato per la squadra di Martina Miceli, superata 6-3, ma subito pronta a rifarsi nel terzo tempo, vinto con lo stesso punteggio. Risultato legittimato nella quarta frazione, conquistata per 3-1 sempre dalle etnee.

Jelena Vukovic è stata la miglior marcatrice dell’Ekipe Orizzonte con quattro gol, mentre Dafne Bettini e Claudia Marletta sono andate a segno tre volte ciascuno. Due reti a testa per Valeria Palmieri, Aurora Longo e Morena Leone.

Al temine del match, sono state alcune delle giocatrici più giovani della formazione catanese a tirare le somme sul ritorno in campo e sulla prestazione dell’Ekipe Orizzonte nella partita appena disputata:

“Siamo molto contente di aver vinto questa partita – ha detto Dafne Bettini – , per noi sicuramente molto importante e su un campo davvero difficile. Martina ci aveva chiesto alcune cose e noi abbiamo fatto di tutto per metterle in pratica, anche commettendo qualche errore, ma  restando sempre concentrate sulla partita e su ciò che rientrava nei nostri compiti, come una squadra. Siamo state contente di ritornare in campo dopo tanto tempo, alcune di noi non lo facevano da un mese e mezzo, altre anche da due. Per questo per tutte noi ritrovarci insieme in vasca è stata un’emozione bellissima e adesso ci prepariamo alla sfida di domani in casa del Trieste. Vogliamo fare bene e continuare a lavorare per provare a raggiungere quello che è per tutte noi un obiettivo comune per il finale di stagione. Desidero dedicare questa vittoria a Giulia Emmolo e Veronica Gant”;

“È stato molto emozionante ritornare in acqua dopo tanto tempo – ha ribadito Aurora Condorelli – . Lo è stato soprattutto avere l’opportunità di riacquisire quei meccanismi che sono mancati per tanto tempo a causa della pausa. Già da domani e anche nelle partite successive continueremo a dare il massimo insieme, senza mollare mai”;
 
“Anche per me – ha sottolineato Dorotea Spampinato – è stato veramente bello ricominciare a giocare dopo un periodo di stop così lungo, che non è dipeso dalla nostra volontà. Mancava ancora qualcuna di noi per essere di nuovo al completo, ma non poteva esserci modo migliore della vittoria per festeggiare il nostro ritorno in campo. Abbiamo giocato tutte insieme, divertendoci e aiutandoci, certamente continueremo così”;
 
“Una bellissima sensazione quella di giocare di nuovo con le mie compagne di squadra – ha detto Morena Leone – , dopo tanto tempo. Sono felice di essere finalmente tornata in campo, insieme possiamo fare tante cose belle e di grande spessore, l’importante è crederci sempre e sapere di poterci riuscire stando unite e giocando da squadra”.
 
Domani, domenica 30 gennaio alle 11:30, l’Ekipe Orizzonte tornerà subito in campo, per giocare il match di recupero della sesta giornata di Serie A1 in casa della Pallanuoto Trieste.
 
 
IL TABELLINO DEL MATCH:
 
VETROCAR CSS VERONA-EKIPE ORIZZONTE 11-16
Parziali: 1-4; 6-3; 3-6; 1-3

VETROCAR CSS VERONA: L. Sparano, A. Esposito 1, E. Ivanova, N. Zanetta, P. Kempf 2, M. Marchetti, V. Sgro, R. Bianconi 2, A. Gragnolati 3, P. Di Maria 1, E. Altamura, V. Sbruzzi 2, Zanoccoli. All. Zizza

EKIPE ORIZZONTE: Condorelli, Halligan, Spampinato, Viacava, Gant, Bettini 3, Palmieri 2, Marletta 3, Giuffrida, Vukovic 4, Longo 2, Leone 2, Santapaola. All. Miceli

Arbitri: Ferrari e Brasiliano

Note: Ingresso contingentato: 90 spettatori. Uscite per limite di falli Spampinato (C) nel terzo, Sbruzzi (V), Bettini e Vukovic (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Verona 6/14 e Orizzonte 3/7 + un rigore realizzato

 

Commenti

commenti