Serie A1: Cosenza Pallanuoto-Ekipe Orizzonte 3-9

L’Ekipe Orizzonte dimostra di essere più forte anche delle condizioni meteorologiche, vincendo 3-9 sul campo del Cosenza Pallanuoto nella dodicesima giornata di Serie A1 di pallanuoto femminile.

Le catanesi hanno conquistato il successo, pur iniziando la sfida sotto la pioggia e con una temperatura rigida, portando a casa i tre punti prefissati alla vigilia come obiettivo da raggiungere.

Le padrone di casa sono riuscite a controllare il risultato nella prima parte di gara, chiudendo la frazione iniziale sullo 0-0. Il secondo tempo invece è andato per 2-3 all’Ekipe Orizzonte, che ha ipotecato la vittoria con l’1-4 a proprio favore del terzo parziale, vincendo il quarto 0-2. 

Roberta Bianconi è stata ancora una volta la top-scorer delle catanesi con tre gol, due reti per Capitan Arianna Garibotti e Sabrina Van der Sloot. Un gol ciascuno per Valeria Palmieri ed Alessia Morvillo.

L’Ekipe Orizzonte consolida così il primato in classifica, approfittando della concomitante sconfitta del Plebiscito Padova a Roma, e vola a +7 proprio sulle venete, dando una nuova soddisfazione al proprio coach: “E’ stata una partita strana – dice Martina Miceli – , cominciata sotto una pioggia che è andata ad intensificarsi nei primi due tempi. Noi abbiamo iniziato in modo molto statico in attacco, ma in generale si è trattato di una gara che ha visto i due portieri come giocatrici migliori in campo. Siamo state poco incisive ed era difficile segnare anche per la bravura del loro portiere. Il nostro ovviamente non è stato da meno, perché dopo i primi due gol subìti ha letteralmente blindato la porta e almeno su uno dei due era totalmente incolpevole. Poi ci ha permesso di giocare con maggiore tranquillità in attacco e sono arrivati i gol.  Comunque, è stato importante vincere e conquistare i tre punti, per darci modo di concentrarci serenamente sul tour de force che ci aspetta. Era pure fondamentale acquisire un po’ più di sicurezza, anche se probabilmente avremmo potuto fare di meglio, perché abbiamo commesso degli errori che purtroppo continuiamo a fare. Però questa squadra mi piace ogni giorno di più, perché si esalta nelle difficoltà ed è proprio in questi momenti che trova le giocate migliori con i singoli, ma sempre con un gioco corale. Questo aspetto viene fuori nei momenti più complicati, com’è accaduto a Dunaujvaros e anche oggi, soprattutto nel terzo tempo”.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

COSENZA PALLANUOTO-EKIPE ORIZZONTE 3-9

Parziali 0-0, 2-3, 1-4, 0-2

COSENZA PALLANUOTO: Gorlero, Citino 1, Gallo, De Mari, Motta 1, Nistico’, Kuzina 1, Nicolai, Di Claudio, Presta, Motta, De Cuia, Sena. All. Fasanella

EKIPE ORIZZONTE: Johnson, Ioannou, Garibotti 2, Bianconi 3 (1 rig.), Aiello, Santapaola, Palmieri 1, Marletta, Van Der Sloot 2, Morvillo 1, Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli

Arbitri: Navarra e Petronilli

Uscite per limite di falli: Di Claudio (Cosenza) nel terzo tempo e De Mari (Cosenza) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cosenza 1/8 e Orizzonte 2/9 + un rigore. Spettatori 100 circa

Commenti

commenti