Serie A1 2016-17: Domani alle 15:00 c’è L’Ekipe Orizzonte-Rapallo Pallanuoto

Si accendono i riflettori sul campionato 2016-17 di
Serie A1 femminile di pallanuoto, che vedrà L’Ekipe Orizzonte in cerca di un ruolo da protagonista, in linea
con i nuovi obiettivi societari.

Negli ultimi mesi l’organico si è rafforzato
parecchio, grazie al ritorno di Arianna
Garibotti
e agli acquisti del portiere della nazionale serba, Vladana Jovetic, e della canadese Monika Eggens, quest’ultima arrivata a
Catania lunedì e subito pronta a lavorare con le nuove compagne di squadra, per
giocare sin dalla prima giornata di campionato, che vedrà le catanesi in campo
domani, sabato 15 ottobre alle ore 15:00,
contro il Rapallo Pallanuoto, tra le mura amiche della Piscina “Francesco
Scuderi”di Via Zurria (CT).

Sarà della partita
anche Tania Di Mario, che quest’anno ricopre il ruolo di direttore sportivo
della società rossazzurra, ma dopo l’addio al Setterosa ha scelto di mettersi ancora
a disposizione di Martina Miceli, spinta dall’amore per i colori de L’Ekipe
Orizzonte e ulteriormente motivata da un episodio che l’ha portata a prendere
questa decisione, come spiega personalmente alla vigilia del match
: “In tanti
sanno che anche Carolina Ioannou voleva venire da noi e che ormai faceva parte
del nostro progetto – dice Tania Di
Mario –
, ma purtroppo al momento non è possibile a causa di una vicenda
che la vede vittima di una vera e propria ingiustizia e non permette ad una
giocatrice della sua caratura di scendere in campo. Di conseguenza l’Orizzonte,
che aveva pianificato un progetto sportivo, ha dovuto far fronte a chi invece
sta seguendo una strada che non ha proprio nulla a che vedere con lo sport.
Quindi, dato che tra le risorse a disposizione c’è anche la sottoscritta,
abbiamo deciso che continuerò a giocare già da domani, proprio per sottolineare
questa ingiustizia. Sono convinta che scendere in campo sia la cosa giusta per
la mia società e soprattutto per far notare a tutti che certe volte qualcuno in
questo sport non fa il bene degli atleti, che sono la risorsa principale e da
tutelare per la pallanuoto, ma solo i propri interessi. Quindi, mi metto
volentieri a disposizione della squadra, anche se mi auguro che ciò non accada
per tutta la stagione e che questa vicenda si risolva nel modo più giusto”.

Proprio per Tania Di Mario è stata una vigilia di
campionato impegnativa, poiché oggi la medaglia d’argento olimpica di Rio 2016 è
stata a Roma come ospite d’onore della Cerimonia
di chiusura della XVII edizione del Master in “Gestione delle risorse
energetiche”
insieme al coach della nazionale di pallanuoto femminile,
Fabio Conti, accolto con lei dal presidente della SAFE, Raffaele Chiulli. Nel
pomeriggio, per lo storico capitano rossazzurro rientro immediato a Catania e
allenamento pre-partita con le compagne.

A meno di 24 ore
dalla prima sfida di campionato c’è grande attesa anche da parte del coach de L’Ekipe
Orizzonte, che racconta le proprie sensazioni
: “Mi piace davvero tanto vivere questa
atmosfera e questo nuovo progetto – dice
Martina Miceli –
anche se c’è ancora molto da lavorare, ma è stimolante e
divertente proprio per questo. So che lo stesso vale anche per Tania, perché siamo
una famiglia e quando c’è bisogno di fare qualcosa in più siamo tutte pronte. E’
sempre stato così ed è giusto che lo sia. Oltretutto, sono sicura che per lei
sia ancora un divertimento giocare, quindi non c’era motivo di non sfruttare la
possibilità di vederla ancora in campo con noi”
.

Commenti

commenti