RN Bogliasco-Orizzonte Catania 9-7

L’Orizzonte
Catania esce sconfitta con onore dal campo della RN Bogliasco, dove perde 9-7
al termine di una partita molto combattuta, valida per la dodicesima giornata
della Serie A1 di pallanuoto femminile.

E’
stato infatti un match equilibrato sin dall’inizio, caratterizzato in apertura
da quella che sta ormai diventando una piacevole abitudine: il goal di Isabella
Riccioli dopo poco più di un minuto.

Il
primo tempo si è però chiuso sul 3-2 per le padrone di casa, che hanno vinto
pure il secondo parziale, chiuso sul 2-1. Pari in tutto le ultime due frazioni
di gioco, chiuse entrambe sul 2-2.

Due
goal a testa per Valeria Palmieri e Claudia Marletta tra le rossazzurre, uno
ciascuno per Capitan Tania Di Mario, Roberta Grillo e Isabella Riccioli.

Un pizzico d’amarezza al termine del
match per il coach delle catanesi, rammaricata per l’occasione sciupata dalla
sua quadra:
“E’ stato un peccato aver
perso questa partita – ha detto Martina
Miceli –
, perché abbiamo giocato bene e abbiamo combattuto fino alla fine.
Siamo state pure in vantaggio e forse avremmo anche potuto chiudere il match,
ma siamo state ingenue e ci siamo fatte rimontare. Abbiamo fatto un po’ di
fatica a leggere la direzione di gara, che in diversi momenti è stata difficile
da decifrare sia per noi che per le nostre avversarie. In ogni caso non abbiamo
perso per questo motivo, ma anzi con un po’ di fortuna e attenzione in più
avremmo pure potuto conquistare un punto sul campo di una squadra forte, che
conferma di essere tra le prime quattro forze del campionato.

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

 

RN Bogliasco – Orizzonte
Catania: 9-7 

Parziali: 3-2, 2-1, 2-2, 2-2

 

RN Bogliasco: Falconi, Viacava 1, Rossi 2, Dufour,
Trucco, G. Millo 1, Maggi 2, Rogondino 2, Boero, Rambaldi, Cocchiere,
Frassinetti 1, Casareto. All. Sinatra

Orizzonte Catania: Harache, Greenwood, Distefano, Di
Mario 1, Grillo 1, Palmieri 2, Marletta 2, Battaglia, Aiello, Riccioli 1, Lombardo.
All. Miceli

Arbitri: Ceccarelli e Zedda

Note: Uscita per limite di falli nel quarto
tempo Greenwood (Catania). Nel quarto tempo Dufour (Bogliasco) ha tirato sul
palo un rigore. Superiorità numeriche: Bogliasco 3/7 + 1 rigore e Catania 2/8 +
1 rig. Spettatori 100 circa.

Commenti

commenti