Orizzonte Catania-Prato WP: 9-5

L’Orizzonte Catania torna subito al successo e conquista una
vittoria importantissima in chiave salvezza, salendo al quinto posto in
classifica a quota 12 punti.

Le rossazzurre hanno infatti
battuto 9-5 il Prato WP, nell’ottava giornata della Serie A1 femminile di
pallanuoto, sul campo casalingo della Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria
(CT).

I tre punti arrivano al termine di un match tiratissimo sin
dall’inizio, partito con l’1-1 del primo tempo. Nel secondo parziale le padrone
di casa mettono la testa avanti e conquistano la frazione per 3-2, arrivando
poco dopo sul doppio vantaggio totale (5-3) prima di subire il ritorno delle ospiti,
che conquistano invece il terzo tempo per 2-3 e si portano sul 5-5. Nell’ultimo
parziale però viene fuori il cuore Orizzonte e le etnee giocano una frazione
perfetta, vincendo il tempo con un nettissimo 4-0 e portando a casa la vittoria
definitiva.

Top-scorer delle rossazzurre è Claudia Marletta con quattro
goal, mentre Capitan Tania Di Mario e Roberta Grillo ne fanno due. Una rete
anche per Emily Greenwood.

Grande soddisfazione al
termine del match per il coach dell’Orizzonte Catania, che spende parole d’elogio
per tutte le sue giocatrici:
“Abbiamo fatto una buona partita
dice Martina Miceli –
, sapevamo che sarebbe stato molto difficile segnare,
perché loro hanno un monumento della pallanuoto in porta, e così è stato.
Abbiamo però fatto anche dei bei goal, di cattiveria, di precisione con Tania,
da fuori con Marletta. Insomma mi sono piaciute tutte le mie ragazze, perché avevamo
preparato la partita perché potesse andare proprio così com’è andata. Sapevamo
che per vincere avremmo dovuto subire pochissimi goal e per questo siamo state
molto attente in difesa. Ne abbiamo presi cinque e sono contenta per questo,
soprattutto perché secondo me Prato può ambire ad arrivare nelle prime
quattro-cinque posizioni e quindi per noi questi sono davvero tre punti d’oro.
Manteniamo la nostra imbattibilità casalinga e questa è una cosa della quale
siamo molto fiere ed orgogliose, perché sappiamo che sarà difficile per chiunque
vincere sul nostro campo. Quella di oggi è una vittoria importante, perché ci
porta a quota dodici e ribadisco che secondo me la salvezza può essere
raggiunta arrivando a diciotto, quindi questi tre punti ci avvicinano in modo
importante al nostro obiettivo. Noi abbiamo un progetto di rilancio con un
vivaio florido di atlete nate nel ’99-2000 che non vedo l’ora di far giocare
con ulteriore continuità, ma sono già contenta che pure oggi ci sia stata l’opportunità
per fare stare per più tempo in campo Isabella Riccioli, così come avevamo
fatto con Giulia Aiello e Giorgia Amedeo a Firenze. Quindi, una volta raggiunta
la quota salvezza, è mia intenzione metterle dentro ancora di più perché loro rappresentano
il nostro futuro e devono guadagnarsi la calottina dell’Orizzonte. Abbiamo sicuramente
sentito anche un po’ di stanchezza per la settimana difficilissima che abbiamo vissuto
e proprio per questo siamo ancora più contente dell’andamento del match. Oggi vorrei
pure entrare nel merito perché Marletta ha fatto una gran partita, Grillo sta
migliorando molto in difesa, così come Greenwood che è stata veramente
determinante dietro, al di là del goal importante che ha fatto. Secondo me
Emily può diventare un’atleta di altissimo livello, ha un gran fisico ed un ottimo
nuoto ed è una ragazza eccezionale, quindi può davvero trasformarsi nell’arma
in più. Per Tania Di Mario non ci sono parole come sempre, mi aspettavo che
Palmieri potesse giocare di meno dopo l’infortunio e invece è stata in campo
dall’inizio alla fine e quindi sono felice anche di questo. Devo dire inoltre
che pure chi ha giocato meno si è sacrificata per la squadra ed è entrata per
difendere con lo spirito giusto, dunque voglio davvero rivolgere un plauso a
tutte. Adesso ci godiamo questa vittoria almeno per oggi e da domani cominciamo
a pensare alla trasferta di Rapallo, che avremo modo di preparare tutte insieme
per due settimane. Ci teniamo a fare bella figura fuori casa, perché fino ad
ora abbiamo giocato un paio di partite pessime e qualcuna buona ma senza ottenere
punti. Speriamo che sia la volta buona per disputarne una positiva e portare a
casa qualche punto. Per noi chiudere l’anno a quota quindici significherebbe
andare al di là di ogni più rosea previsione, ma vogliamo mettercela tutta per
riuscirci”.

 

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

 

Orizzonte Catania – Prato WP: 9-5

Parziali: 1-1;
2-1; 2-3; 4-0

 

Orizzonte Catania: Harache, Greenwood 1,
Distefano, Buccheri, Di Mario 2 (1 rig.), Grillo 2, Palmieri V., Marletta 4,
Battaglia, Aiello G., Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli.

Prato Waterpolo: Gigli, Pelagatti, Giachi,
Carlesi, Bosco M., Repetto 1, Galardi 2, Tabani C. 1, Albiani, Storai, Francini
1, Braga, Tabani E. All. Bologna.

Arbitri: Luciani e Scappini.

 

Superiorità numeriche: Orizzonte 5/11 + 1
rigore, Prato 2/4.

Note: uscite per limite di falli nel terzo
tempo Giachi (P) e nel quarto tempo Francini (P).

Commenti

commenti