Orizzonte Catania-Mediterranea Imperia: 9-6

L’Orizzonte
Catania non si ferma e mantiene il primato in classifica a punteggio pieno
grazie al successo conquistato nel pomeriggio contro la Mediterranea Imperia,
battuta 9-6 tra le mura amiche della Piscina di Zurria, nella sesta giornata
del campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile.

Match
quasi perfetto per le ragazze di Martina Miceli, avanti nettamente già alla
fine del primo tempo, con un 4-1 che ha certamente contribuito ad indirizzare
subito il match a favore delle etnee.

Tentativo
di rimonta delle ospiti respinto con fermezza dalle padrone di casa, che
impongono il 2-2 nel secondo parziale.
Orizzonte insuperabile anche nel
terzo e ultimo tempo, chiusi rispettivamente sull’1-1 e 2-2.

Ancora
esplosiva Rita Keszthelyi, a segno quattro volte, ma ottima gara anche di
Blanca Gil ed Arianna Garibotti, autrici di due reti a testa. Un goal pure per
Capitan Tania Di Mario.

Vittoria importante dunque per le catanesi,
che iniziano nel migliore dei modi il tour de force che le aspetta nei prossimi
45 giorni, ma non si illudono per il successo contro le liguri come spiega il
coach dell’Orizzonte Catania:
Avevamo preparato bene questa sfida  
dice Martina Miceli –
, facendo leva sul
fatto che con l’Imperia ci conosciamo abbastanza. E’ stata una vera e propria
partita a scacchi, che siamo contente di aver vinto. Le ragazze sono state
molto brave e mi fa piacere che in alcuni momenti decisivi del match siano
venute fuori anche le individualità. Abbiamo giocato molto bene in difesa,
anche se c’è ancora qualche momento buio sul quale dobbiamo concentrare il
nostro lavoro nei prossimi giorni. Prese dall’ansia di chiudere la partita
abbiamo commesso un paio di ingenuità che non ci possiamo permettere nei
momenti che verranno, come ad esempio nelle partite di Coppa Campioni che saranno
tutte molto tirate e potrebbero decidersi anche per un solo punto. Devo dire
però che nell’ultimo tempo siamo state molto brave a gestire il risultato e sono
contenta dell’ottima partita del nostro portiere, Peppina Ricciardi, che ha
tenuto al sicuro la porta in diverse occasioni. Come dicevo prima di questa
partita, anche se abbiamo vinto per noi non deve cambiare nulla e dobbiamo
mantenere sempre il medesimo atteggiamento. Siamo coscienti di essere una
squadra di tutto rispetto, temuta da tutte le nostre avversarie, ma dobbiamo
prendere ancora più sicurezza nei nostri mezzi e migliorare qualche automatismo
di gioco specialmente in attacco, dove il feeling può crescere molto di più.
Dobbiamo essere consapevoli che le individualità cresceranno se miglioreremo
ulteriormente il nostro gioco di squadra
”.

La prossima settimana l’Orizzonte sarà impegnata  a Manchester (GBR) per disputare il girone
eliminatorio di Coppa Campioni contro le greche del Vouliagmeni, le ungheresi
dello Szentes, le olandesi dello Zvl Leiden e le due inglesi, le padrone di casa
del City of Manchester e il City of Liverpool.

 

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

 

Orizzonte Catania – Mediterranea Imperia:
9-6

Orizzonte Catania: Ricciardi, Keszthelyi 4, Garibotti 2, Radicchi, Di
Mario 1, R. Aiello, V. Palmieri, Marletta, Gil 2, F. Aiello, Dursi, Lombardo ,
Zuccarello. All. Miceli.

Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Tedesco, Stieber,
Casanova 2, Pomeri, Carrega, Emmolo 2 (1 rig), Bencardino 1, Drocco 1, Solaini.
All. Capanna.

Arbitri:
Del Bosco e Gomez

Note.
Parziali 4-1, 2-2, 1-1, 2-2, . Uscita per limite di falli Ralat (I) nel quarto
tempo. Superiorità numeriche. Orizzonte 5/10, Imperia 0/3 + 1 rig. Spettatori
300 circa.

Commenti

commenti