L’Orizzonte Catania vince il proprio girone e si qualifica ai Quarti di Coppa Campioni

L’Orizzonte
Catania stacca il pass per i Quarti di Finale di Coppa Campioni e lo fa alla
sua maniera, conquistando altre due vittorie che si rivelano fondamentali per
vincere il Gruppo nel quale era inserita.

Determinanti
i successi ottenuti dalle rossazzurre nella terza giornata contro il City of
Manchester e, soprattutto, nella quarta giornata contro il Vouliagmeni.

Due
vittorie in poche ore, nello stesso giorno, ma in due turni diversi e contro
due squadre di caratura totalmente differente.

Il
21-3 contro le inglesi aveva ridotto ad una pura formalità il match giocato
nella tarda mattinata, ma quello disputato in serata contro le greche ha
sicuramente avuto un sapore diverso.

Lo
dimostra il 13-12 ottenuto con sofferenza e determinazione su quelle avversarie
che negli ultimi anni si sono trovate spesso sul cammino delle etnee, che anche
stavolta hanno dovuto fare ricorso al grande “cuore Orizzonte” per avere la
meglio sulla squadra ellenica.

Basti
pensare al 4-1 subìto dalle catanesi nel primo quarto, che probabilmente
lasciava immaginare una partita molto difficile da ribaltare. Non per le
ragazze di Martina Miceli, che vincevano il secondo tempo per 4-3 e
ristabilivano la parità nella terza frazione, vinta 4-2. Le greche erano così
cotte a puntino, ma per batterle ci voleva uno spunto da Orizzonte. Detto e
fatto, così le catanesi vincevano anche l’ultimo quarto di gara con lo score di
4-3 e portavano a casa in un colpo solo match, qualificazione e vittoria del gruppo
C.

Fondamentale
è stato l’apporto di Capitan Tania Di Mario, autrice di una partita sontuosa
coronata da quattro reti, che ne hanno fatto la top-scorer del match in casa
rossazzurra. Ancora molto positive le prove di Blanca Gil e Rita Keszthelyi, a
segno tre volte a testa. Bene anche Claudia Marletta con due goal, una rete
anche per Arianna Garibotti.

Questo il
commento del General Manager dell’Orizzonte Catania al termine del match contro
le greche:
“E’ stata veramente una
bellissima partita
– ha detto
Giuseppe La Delfa –
, sia dal punto di vista
agonistico che tecnico. E’ stato bello notare che a fine gara sia gli arbitri
che le altre squadre avversarie si siano complimentati sinceramente non solo con
noi ma anche con il Vouliagmeni. Credo che questa sfida sia stata anche una
bella vetrina per lo sport della pallanuoto in generale. Ci voleva un match
così, soprattutto dopo tre giorni in cui non c’era stato sicuramente tantissimo
equilibrio. Questa partita invece ci ha riconciliati anche con il pubblico
presente, che ha goduto dello spettacolo ed ha percepito nettamente che le due
squadre erano di un altro livello rispetto alle altre.
Siamo molto
contenti per questa vittoria, perché ci dà ulteriore fiducia nei nostri mezzi e
ci fa capire che stiamo lavorando molto bene. È stato uno splendido match, nel
quale ognuna delle due squadre ha provato a mettere in condizione di spiccare
le principali giocatrici ed effettivamente è stato proprio così. Siamo riusciti
a spuntarla noi e siamo felici di aver vinto il girone come avevamo programmato
e sperato di fare. Non a caso in questo momento sta girando tutto come deve, ma
credo proprio che il nostro momento sia figlio del grande lavoro e che non
derivi in alcun modo dalla fortuna. Sono soddisfatto della prova di tutte le
nostre ragazze, anche se credo che Tania Di Mario sia stata davvero
determinante. E’ stata una partita stupenda sia dal punto di vista agonistico
che tattico. Abbiamo fatto un terzo tempo perfetto, riacciuffando il pari e
mettendoci avanti di due reti nel quarto. Sicuramente la differenza l’abbiamo
fatta in quel momento, dove con la voglia e la determinazione siamo riusciti ad
imporre il nostro gioco e a conquistare una vittoria importantissima per il
nostro cammino in Coppa Campioni”.

Domani, Domenica 1 Dicembre alle 11:40, le
catanesi saranno chiamate all’ultima fatica nella giornata conclusiva del
girone, che le vedrà opposte allo Szentes, match ormai ininfluente sull’esito
della qualificazione ma che l’Orizzonte Catania ci tiene a giocare ancora una
volta con grande concentrazione.

 

IL TABELLINO DEL MATCH DELLA QUARTA GIORNATA:

Vouliagmeni-Orizzonte
Catania: 12-13

Vouliagmeni:
Kouvdou, Tsoukala 3, Chidirioti 1, Ntasiou, Xenaki, Asimaki, Roumpesi 4,
Gerolymou 1, Diamantopoulou 3, Kontogianni, Zofoli. All. Khill.

Orizzonte Catania:
Ricciardi, Keszthelyi 3, Garibotti 1, Radicchi, Di Mario 4, R. Aiello, V.
Palmieri, Marletta 2, Gil 3,  Dursi, Lombardo, Zuccarello. All. Miceli.

Arbitri: Simion (ROU); Balzan
(MLA)

Note: Parziali: 4-1, 3-4, 2-4,
3-4 . Uscita per limite di falli: nessuna. Superiorità numeriche: Vouliagmeni
3/8, Orizzonte Catania 3/9.

IL TABELLINO DEL MATCH DELLA TERZA GIORNATA:

Orizzonte
Catania – City of Manchester: 21-3

Orizzonte Catania: Ricciardi, Keszthelyi 5, Garibotti, Radicchi 2, Di
Mario 2, R. Aiello, V. Palmieri 3, Marletta 1, Gil 7,  Dursi 1, Lombardo,
Zuccarello. All. Miceli.

City of Manchester: Nicholls, Smith, Egan R., Egan P.,
Chadderton 1, Bartlett, Massender, Huck 1, Hoy 1, Hawkins, Grimes, Aspinall,
Gaunt.
All. Allsopp.

Arbitri: Toygarli (TUR); Vasenin (RUS)

Note: Parziali: 6-2, 7-0, 5-1, 3-0. Uscita per limite di falli: Massender.
Superiorità numeriche: Orizzonte Catania 8/12, City of Manchester 1/11 + 1
Rigore parato da Ricciardi.

Commenti

commenti