L’Orizzonte Catania inizia la sua stagione con un netto successo

L’Orizzonte Catania conquista una vittoria netta e comincia nel migliore dei modi il proprio cammino stagionale, battendo 18-8 la IGM Ortigia nella prima giornata della Coppa Italia femminile di pallanuoto 2012-13.
Le detentrici del trofeo, conquistato lo scorso anno nell’anno della sua istituzione, mettono subito in chiaro le cose e battono senza fatica le siracusane, che in mattinata erano state sconfitte anche dal Messina per 16-10, chiudendo così il Girone C (ospitato interamente dalla piscina di Via Zurria) a 0 punti e dando l’arrivederci alla Coppa Italia alla prossima edizione.
Tante le novità dell’Orizzonte Catania guidata dal coach Martina Miceli, che quest’anno gode degli innesti della nazionale canadese Dominique Perreault, dell’ex attaccante dell’Ortigia Filomena Dursi, ma anche dei graditi ritorni all’attività di Maddalena Musumeci e Chiara Brancati, quest’ultima ancora bisognosa di qualche allenamento prima di essere convocata.
Tre dei quattro nuovi acquisti messi a segno dal General Manager rossazzurro, Giuseppe La Delfa, hanno quindi giocato subito, integrandosi sin dall’inizio del match con la vecchia guardia guidata dall’inossidabile Capitan Tania Di Mario.
La partita infatti non ha avuto storia già dalle prime battute, come evidenziato dal tabellino del primo quarto, vinto 4-0 dall’Orizzonte. Nel secondo tempo le rossazzurre scappavano addirittura sullo 0-7, ma Ortigia provava disperatamente a rientrare in partita, limitando i danni e perdendo il parziale per 4-3. Senza storia il terzo tempo, conquistato ancora dalle etnee, questa volta per 5-1. Ultimo quarto ancora alle ragazze di Martina Miceli per 5-4.
Ottima la partita di Capitan Tania Di Mario, che riprende da dove aveva lasciato e mette a segno cinque reti. Bene anche Arianna Garibotti, che ne fa quattro. Tre goal per Dominique Perreault (già ribattezzata affettuosamente come “Mimma” dalle compagne) e Rosaria Aiello, uno a testa per Federica Radicchi, Valeria Palmieri e Sofia Lombardo. Nell’ultimo tempo spazio in vasca anche al secondo portiere, Sara Zuccarello, proveniente dalle giovanili.
Il Presidente dell’Orizzonte Catania accoglie il successo con un sorriso: “Sono davvero molto contento – ha detto Nello Russo – perché al di là della vittoria oggi siamo tornati ad essere una squadra. Abbiamo ritrovato lo spirito del gruppo che avevamo perso nella scorsa stagione e credo che i meriti di ciò vadano senz’altro a Martina Miceli. E’ stato bello iniziare la stagione con una vittoria e domani speriamo di bissare questo successo, anche se sappiamo che solo il tempo ci dirà a cosa possiamo ambire. Oggi è sicuramente troppo presto, ma le premesse sono buone e credo che se riuscissimo a chiudere il nostro mercato con un altro piccolo puntello potremmo davvero recitare un ruolo da protagonista. Vedremo cosa ci riserveranno i prossimi giorni”.
Soddisfazione anche per il coach delle etnee: “Abbiamo fatto una buona prova – ha detto Martina Miceli – e anche se abbiamo commesso qualche errore mi interessava vedere soprattutto l’aspetto mentale di questa squadra. Credo che stasera si sia vista proprio la grande voglia delle mie ragazze di fare bene, espressa con la giusta cattiveria ed aggressività, anzi se devo dire la verità in certi momenti forse è stata pure troppa. In ogni caso sono veramente contenta, poi gli errori si fanno perché ancora la condizione non è ottimale e quindi in alcuni casi c’è poca lucidità, però sono soddisfatta della prestazione di tutte. Sicuramente Tania Di Mario ed Arianna Garibotti sono state fondamentali, così come è un enorme piacere veder giocare di nuovo Maddalena Musumeci, ma mi sono piaciute davvero tutte e quindi va un plauso alla squadra in toto perché in acqua ho visto respirare il clima giusto e domani contro il Messina voglio vedere la stessa cosa”.

IL TABELLINO DEL MATCH:

ORTIGIA
Ignaccolo, Vitaliti 1, Cassone 1, Lo 2, Sparacio 1, Apilongo 1, Battaglia, Savastra, Gottardi, Pelle 2, Amodeo, Schiavone. All. Tranchina.

ORIZZONTE
Ricciardi, Musumeci A., Garibotti 4 (1 rig.), Radicchi 1, Di Mario 5, Aiello 3, Palmieri 1, Guarino, Lombardo 1, Musumeci M., Dursi, Perreault 3, Zuccarello. All. Miceli.

Parziali: 0-4; 3-4; 1-5; 4-5
Arbitri: Scollo, Chimenti.
Note: 1 rigore sbagliato da Perreault nel quarto tempo (parato). Espulsioni per 3 falli: Battaglia (Ortigia), Radicchi e Lombardo (Orizzonte).
Superiorità: Ortigia 4/12; Orizzonte 4/6 + 2 rigori.

Stamattina il Messina aveva battuto l’Ortigia 16-10, nella prima partita del girone eliminatorio di Coppa Italia.
Domani alle 11:30, in Via Zurria, Orizzonte e Messina giocano per il primo posto del girone e per la qualificazione diretta alla Final Four di Coppa Italia.
Chi perde spera di essere ripescata come miglior seconda in assoluto dei tre gironi eliminatori,per accedere comunque alle finali insieme alle tre capoliste dei vari gruppi.

CLASSIFICA GIRONE DOPO DUE PARTITE
ORIZZONTE 3
MESSINA 3
ORTIGIA 0

Ufficio Stampa, 20 Ottobre 2012

Commenti

commenti