L’Ekipe Orizzonte si qualifica alla Final Six di Coppa Italia

Ancora una vittoria per L’Ekipe Orizzonte, che questa mattina ha battuto
10-9 l’Acquachiara ATI 2000 nella seconda partita di ritorno della
prima fase di Coppa Italia.
Le catanesi conquistano così la qualificazione e si qualificano alla Final Six.

ECCO IL TABELLINO DEL MATCH:


Acquachiara Ati 2000-L’Ekipe Orizzonte 9-10

ACQUACHIARA ATI 2000: Iaccarino, Monaco,
Anastasio 3, Maglitto, Migliaccio 1, De Magistris, Vitiello, Tortora 1, Foresta
2 (1 rig.), Acampora 2, Centanni, Esposito, Cipollaro. All. Damiani
L’EKIPE ORIZZONTE: Zuccarello, G.
Buccheri 1, Campione, I. Buccheri 1, Santapaola 1, Grillo 1, Palmieri 5,
Marletta 1, Amedeo, Aiello, Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli
Arbitri: Barbera e Ricciotti

Note: parziali 1-2, 1-1, 2-5, 5-2. Uscite per limite: Centanni (A), I. Buccheri
e Palmieri (O). Superiorità numeriche: Acquachiara 1/11. Catania 1/12,
Spettatori 100 circa.

Ininfluente ma ben giocata dalle rossazzurre l’ultima partita della prima fase, vinta da Cosenza per 10-8.

ECCO IL TABELLINO DEL MATCH CONTRO LE CALABRESI:

Città di Cosenza-L’Ekipe Orizzonte 10-8

CITTA’ DI COSENZA: Nigro, Citino 2,
Greco, De Mari, S. Motta 1 (rig.), Koide 3, Marani 2, Garritano, De Cuia 1,
Presta 1, Diacovo, D’Amico, Manna, All. Capanna

L’EKIPE ORIZZONTE: Zuccarello, Musumeci, Campione, G. Buccheri,
Santapaola, Grillo 2, Palmieri 2, Marletta 3, Amedeo, Aiello 1, Riccioli,
Lombardo, Schillaci. All. Miceli

Arbitri: Navarra e Paoletti

Note: parziali 2-1, 4-4, 3-3,
1-0. Uscite per limite di falli: Campione (C). Superiorità numeriche Cosenza
1/6 + 2 rigori (1 fallito da Presta), Orizzonte 1/8. Spettatori 250 circa.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA: Cosenza 18, L’Ekipe Orizzonte 9,
Acquachiara 6, Messina 3.

Questo il commento del coach dell’Ekipe Orizzonte a bilancio della prima fase di Coppa Italia:
“Confermo che abbiamo fatto cose migliori rispetto all’andata giocata a
Catania quasi un mese fa, anche se di sicuro non abbiamo fatto
prestazioni strepitose e ne è prova il fatto che i nostri due portieri
sono state le migliori tra le nostre giocatrici in questo girone di
ritorno. Qualcosa di buono l’ha fatta vedere anche Giulia Aiello, che
oggi è stata protagonista di una gran prestazione. Per assurdo, malgrado
la sconfitta, credo che le cose più belle e la partita più equilibrata
l’abbiamo giocata proprio nella sfida contro Cosenza. Le altre due sfide
sono state di livello bassissimo e noi ci siamo adeguate. E’ stato
importante ritrovare Valeria Palmieri, ma è chiaro che anche in
quest’occasione abbiamo sentito moltissimo l’assenza di Tania Di Mario
ed Emily Greenwood, a cui ci eravamo abituate in campionato. In ogni
caso, accogliamo naturalmente di buon grado questa qualificazione, che
consideriamo un’altra impresa, perchè fino a qualche tempo fa immaginare
di poter arrivare tra le prime sei era impensabile. Non dimentichiamo
che siamo la squadra più giovane del campionato e lo siamo state
soprattutto qui, per via delle assenze pesanti “.

Nella foto Valeria Palmieri (PH MIMMO LAZZARINO)

Commenti

commenti