L’Ekipe Orizzonte-RN Bologna: 15-10

L’Ekipe Orizzonte non brilla, ma conquista ugualmente un’altra
preziosa vittoria in campionato e porta a casa tre punti fondamentali per l’obiettivo
stagionale.

Arriva quindi il
quarto successo stagionale (terzo consecutivo) per le catanesi, che oggi
pomeriggio hanno battuto 15-10 la RN Bologna nella quinta giornata della Serie
A1 di pallanuoto femminile, tra le mura amiche della Piscina “Francesco Scuderi”
di Via Zurria (CT).

Esultano dunque i
tifosi etnei, pure oggi pronti a sostenere la squadra del Presidentissimo Nello Russo, come sempre in tribuna ad incitare le
sue ragazze.

L’approccio delle
rossazzurre al match non è stato certo dei migliori, dati i due goal iniziali
realizzati dalla squadra ospite. Le padrone di casa però hanno subito ripreso
il match, chiudendo il primo tempo sul 2-2. Decisamente migliore il secondo
parziale delle catanesi, vinto per 5-3, e il terzo per 4-1, con cui hanno
ipotecato la vittoria. Ininfluente ai fini del risultato finale lo score del
quarto tempo, chiuso sul 4-4.

Emily Greenwood e
Valeria Palmieri sono le top-scorer del match per le rossazzurre con cinque
goal a testa. Due reti per Claudia Marletta, una ciascuno per Roberta Grillo,
Giulia Aiello e Capitan Tania Di Mario.

L’Ekipe Orizzonte dunque sale a quota 12 punti e mantiene
il terzo posto in totale solitudine, ma al termine del match il coach delle
catanesi sottolinea la prova non esaltante della propria squadra:
“Abbiamo giocato una partita molto brutta
dice Martina Miceli –
,
anche se è chiaro che ci teniamo stretta la vittoria, che per noi è molto
importante, godendoci l’attuale posizione in classifica, pur sapendo che ci
sono squadre più forti della nostra che possono ambire a raggiungerci e
superarci. Oggi non mi è piaciuto l’atteggiamento, dall’inizio alla fine.
Spicca solo la prestazione di Emily Greenwood, che al di là dei goal segnati ha
fatto di tutto per mettere in pratica quello che avevamo provato in
allenamento. Ovviamente sappiamo che non possiamo sempre andar via dal campo
contente, però ad un certo punto la partita aveva preso una piega tale da
permetterci di fare determinate cose con maggiore lucidità, invece non lo abbiamo
fatto proprio. Eravamo ben consapevoli che loro avevano nel portiere il proprio
punto di forza, sapevamo anche come dovevamo tirare per provare a sorprenderla
ed invece abbiamo fatto tutto il contrario di ciò che avevamo studiato. Chiaramente
credo di poter salvare la prestazione di qualcuna delle nostre giovanissime
atlete, evidenziando in particolar modo il gran goal di Giulia Aiello, che
invece ha messo in pratica proprio ciò che avevo chiesto alla squadra prima di
andare in campo. Per il resto siamo state sicuramente troppo molli e noi invece
dobbiamo essere molto più aggressive, mantenendo sempre il vero obiettivo, che
è quello di crescere partita dopo partita. Non possiamo permetterci di
giochicchiare con nessuno, né contro le più forti né contro le squadre meno attrezzate”.

Nella foto Emily Greenwood (PH MIMMO LAZZARINO).

IL
TABELLINO DEL MATCH:

 

L’EKIPE ORIZZONTE-RARI NANTES BOLOGNA: 15-10

Parziali: 2-2, 5-3, 4-1, 4-4

 

L’Ekipe Orizzonte: Zuccarello, Greenwood 5, Musumeci, Amedeo, Di Mario
1, Grillo 1, Palmieri 5, Marletta 2, Buccheri, G. Aiello 1, Riccioli, Lombardo,
Schillaci. All. Miceli

Rari Nantes Bologna: Sparano, Zimmerman 5 (1 Rig.), Lenzi, Verducci 1
(Rig.), Rendo, Barboni 1, D’Amico, Manzoni, Udoh 1, Budassi 1, Mina 1. All.
Grassi

Arbitri: Del
Bosco e Magnesia

Note: Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità:
L’Ekipe Orizzonte 3/4, RN Bologna 4/6 + 2 rigori

Commenti

commenti