L’Ekipe Orizzonte prende Vladana Jovetic

Nuovo colpo di mercato per L’Ekipe
Orizzonte
, che occupa la casella della seconda straniera prendendo Vladana Jovetic.

Il portiere della nazionale serba è quindi il nuovo acquisto della
società rossazzurra e completa così un reparto importantissimo, che naturalmente
vedrà nella prossima stagione pure l’enfant prodige catanese Flavia Schillaci, grande protagonista in
prima squadra già nello scorso campionato.

Anche questa operazione di mercato è stata perfezionata da Giuseppe La Delfa, che svela i retroscena
del suo arrivo: “Questa giocatrice – ha detto il dirigente rossazzurro –
era nella nostra lista da tempo, ma, fin quando era possibile tesserare una
sola straniera per ogni squadra, pensare di prendere un portiere era un lusso
che in pochi potevano permettersi. Con l’apertura della Federazione alla
seconda straniera abbiamo pensato a lei immediatamente, anche se per qualche
tempo abbiamo valutato pure altre due piste. Vladana è una di quelle atlete
brave e sconosciute ai più solo perchè appartiene ad una nazione dove la
pallanuoto femminile non ha mai fatto il salto di qualità, però ha talento da
vendere e grande voglia di mettersi in gioco dopo dieci anni di competizioni di
secondo piano legate al destino della sua nazionale, ma soprattutto ha
mentalità, motivazioni e quel “DNA” serbo che nella pallanuoto vogliono dire
tanto. Credo molto nell’investimento che stiamo facendo su di lei, soprattutto
perchè mi dà serenità il fatto che lavorerà con Martina Miceli, che con i
portieri ha sempre fatto un lavoro strordinario, e con il suo idolo Tania Di
Mario. Inoltre, il suo arrivo è accompagnato dalla “benedizione” del presidente
Nello Russo, che fin dal primo momento in cui si è fatto il suo nome ha
espresso parere favorevole rispetto ad altre soluzioni e tutto questo mi fa
credere di essere in una botte di ferro!
Il nostro progetto prende forma, così come lo abbiamo programmato, e le
atlete che abbiamo preso sono quelle che volevamo fin dall’inizio, utili ai
nostri obiettivi e complementari a quello che già di buono abbiamo. Siamo più che
soddisfatti”.

L’arrivo di Vladana
Jovetic è accolto positivamente anche dal coach de L’Ekipe Orizzonte, che
sottolinea il grande lavoro fatto dalla società catanese nel ruolo del portiere
già nella scorsa stagione:
“Per noi è un acquisto importante, in un ruolo sempre delicato – dice Martina Miceli – . Chiaramente
ci serviva comunque un altro portiere, perchè Flavia Schillaci, dopo la splendida
stagione dello scorso anno in cui si è sobbarcata un intero campionato ad
altissimi livelli, non può permettersi di avere sulle spalle tutto il peso del
reparto a soli sedici anni. Il nostro obiettivo però rimane chiaro e ci spinge
sempre a far crescere con attenzione le nostre giovani, dandogli la possibilità
di giocare ad alto livello, cosa che hanno dimostrato di meritare. Quella di
Vladana per noi è un’altra bella scommessa e crediamo possa rivelarsi vincente”.

Vladana Jovetic è nata a Belgrado il 23 marzo 1990. Ha iniziato a giocare a
pallanuoto nel 2004 con il Tas 2000, con cui ha vinto 6 Scudetti e sei Coppe di
Lega, partecipando anche alla Coppa Len 2007 e 2008 e alla Champion’s League
2011.Dopo il Tas 2000 ha giocato nel
Partizan, con cui ha raggiunto il secondo posto nella Coppa di Lega del 2014.
Prima di passare all’Orizzonte ha militato nel Novi Belgrado 011. Ha giocato
con la nazionale Juniores ai Campionati Europei Giovanili nel 2005, 2007, 2008
e 2009. Ha debuttato con la nazionale maggiore nel 2006 ai Campionati Europei
disputati a Belgrado e ha giocato con essa alle Universiadi 2009 e 2015 e agli
Europei 2016, sempre nella sua capitale d’origine. Si è laureata nella Facoltà
di Filologia, nel Dipartimento di Lingua e Letteratura Francese dell’Università
di Belgrado.

Un curriculum di tutto
rispetto dunque per il portiere della nazionale serba, che si prepara ad iniziare
con grande entusiasmo la sua avventura a Catania, con l’intenzione di diventare
la testimonial della pallanuoto femminile del suo Paese
: “E’ un grande onore per me
avere l’opportunità di venire a giocare in una delle migliori società italiane
in assoluto – dice Vladana Jovetic –
. Arrivo da una nazione nella quale la pallanuoto femminile è tuttora in via di
sviluppo e non ha ancora raggiunto alti livelli. Quindi sono contenta di poter militare
in uno dei più importanti campionati del mondo e avere la chance di lavorare e giocare
con alcune delle migliori giocatrici di pallanuoto femminile del panorama
internazionale”
.

Commenti

commenti