L’Ekipe Orizzonte pensa già al futuro

Solo dodici giorni fa è arrivata la conquista del ventunesimo scudetto nella storia dell’Ekipe Orizzonte, ma oggi la società rossazzurra pensa già al futuro.

Vincere è sempre una gioia e rappresenta l’ambizione principale dell’Orizzonte sin dalla sua nascita e proprio per questo per il club etneo non è possibile prendere in considerazione l’ipotesi di lavorare per uno scopo diverso da questo.

Un obiettivo rilanciato più che mai negli ultimi anni, anche in un momento molto difficile come quello vissuto a causa della pandemia, e che ha portato in bacheca nuovi prestigiosi trofei anche nella stagione appena conclusa.

Come sempre, però, la dirigenza etnea non ha alcuna intenzione di adagiarsi sugli allori ed è pronta a rilanciare i propri progetti, lavorando alla nascita di un nuovo percorso che porti all’inizio di un ciclo su cui puntare per parecchi anni.

Questo il tema principale del summit avvenuto nei giorni scorsi tra lo staff tecnico e dirigenziale della società rossazzurra e i vertici di Ekipe, che hanno delineato le linee guida per il futuro come spiega il presidente dell’Ekipe Orizzonte: “Questo incontro – sottolinea Tania Di Mario – ha dimostrato per l’ennesima volta come il rapporto tra Ekipe ed Ekipe Orizzonte sia più solido che mai. Abbiamo avuto l’occasione per fare il bilancio del progetto quadriennale che avevamo stilato all’inizio del cammino che si è chiuso con la stagione appena terminata e che, in realtà, è durato cinque anni per via della pandemia. Siamo consapevoli che si sia concluso un ciclo bellissimo, a cui siamo e resteremo molto legati. Però abbiamo la serenità e la tranquillità necessarie per poterne progettare uno nuovo, altrettanto lungo. Quindi ricominciamo subito a lavorare sodo, puntando tantissimo sul futuro e con le stesse aspettative e caratteristiche di sempre, poiché appartengono al nostro DNA. È stato meraviglioso conquistare il ventunesimo scudetto, ma già dal giorno successivo alla vittoria abbiamo archiviato tutto con il desiderio di guardare avanti e provare a migliorarci, perché non ci sentiamo mai appagati e non pensiamo di aver raggiunto l’apice in nessun caso. Lo faremo sempre con l’aiuto di tutte le persone che sono state e stanno vicino alla squadra, a me, Martina, Renato e Aurora. Per questo desidero ringraziare ancora una volta tutti, a partire dalla grande famiglia di Ekipe fino ai tanti collaboratori che ci supportano da tempo e hanno rinnovato la loro disponibilità a continuare a lavorare con noi, senza dimenticare ovviamente tutti i nostri tifosi. La nostra nuova stagione è già iniziata dal 10 giugno e ci piace dire di essere felici di poter continuare a guardare all’orizzonte”.

Commenti

commenti