L’Ekipe Orizzonte-Cosenza PN: 17-14

L’Ekipe Orizzonte comincia il
campionato con una sorprendente vittoria contro il Cosenza PN, sconfitto 17-14
nella prima giornata della Serie A1 femminile tra le mura amiche della Piscina
“Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT).

Davvero ottimo l’esordio delle
rossazzurre davanti al proprio pubblico, che ha come sempre sostenuto le
catanesi dal primo all’ultimo istante accompagnandole verso un meritatissimo
successo.

Le ragazze di Martina Miceli
hanno guidato l’incontro sin dal primo tempo, vinto 5-3 con grande autorità. Fase
di studio nella seconda frazione, chiusa sul 2-2 ma con le etnee sempre lucide
ed attente a non lasciare spazio alle avversarie. Il break arriva nel terzo
quarto, conquistato dalle padrone di casa per 6-5 e determinato da tre goal
irresistibili messi a segno in sequenza da Palmieri nel giro di due minuti.
Parità (4-4) nell’ultimo tempo, con L’Ekipe Orizzonte che resiste con forza al
tentativo di ritorno delle ospiti e chiude il match mantenendo le tre reti di
vantaggio.

Top-scorer del match è
l’inesauribile Capitan Tania Di Mario, autrice di cinque reti. Molto bene anche
Claudia Marletta con quattro goal e Valeria Palmieri con tre. Determinanti le
due reti di Isabella Riccioli e quelle di Ylenia Buccheri, Giulia Aiello e
Roberta Grillo, tutta a segno una volta ciascuno.

Arriva dunque il primo sorriso per l’Ekipe Orizzonte, che al
termine del match trova anche il conforto del coach delle catanesi, orgogliosa
per la prestazione delle sue ragazze:
“Sono davvero molto contenta – ha detto Martina Miceli – , perchè
abbiamo iniziato subito bene con tutti i nostri elementi. Nel finale di partita
magari loro speravano di poterci riprendere, ma in quel momento sono venute
fuori tutte le nostre atlete più giovani, da Ylenia Buccheri a Giulia Aiello e
Isabella Riccioli. Loro sono state davvero brave ed è stato bello vedere come
tutte abbiano dato il proprio contributo. Tania Di Mario e Claudia Marletta
sono state protagoniste di una prestazione eccellente e Valeria Palmieri non è
stata da meno, perchè dopo l’uscita per tre falli di Greenwood ha dovuto fare
gli straordinari ed ha retto benissimo. Sono soddisfatta anche dell’esordio di
Flavia Schillaci in porta, dove ha fatto almeno due parate degne di nota. E’
partita subito bene, poi ha avuto un piccolo calo e alla fine ha chiuso la
porta in modo decisivo, dimostrando di avere gli attributi già alla sua età.
Quelli o ce l’hai o non ce l’hai e lei li ha avuti, così come li hanno avuti le
altre. Hanno avuto coraggio e questo oggi è stato un valore aggiunto che si è
notato anche quando ad un certo punto Riccioli è andata a marcare Pomeri e l’ha
messa in difficoltà. Se consideriamo che abbiamo giocato così con delle nate
nel ’99 e nel 2000 in campo, questo successo prende ancor più valore ed è
certamente sorprendente, quindi accogliamo con il sorriso questi tre punti salvezza
e guardiamo avanti sempre con grande umiltà”.

Nella foto, Flavia Schillaci (PH MIMMO LAZZARINO)

 

L’EKIPE
ORIZZONTE-COSENZA 17-14 (5-3, 2-2, 6-5, 4-4)


L’Ekipe
Orizzonte
: Zuccarello, Greenwood,
Musumeci, Buccheri 1, DiMario 5, Grillo 1, Palmieri 3, Marletta 4, Santapaola,
G. Aiello 1, Riccioli 2, Lombardo, Schillaci. All. Miceli


Cosenza
PN
: Nigro, Citino 2, Gallo, De Mari,
S. Motta 5, Garritano 1, De Cuia 1, Nicolai, Pomeri 4, Presta 1, R. Motta,
D’Amico, Manna. All. Capanna


Arbitri: Del Bosco e Lo Dico


Note: Spettatori 250 circa. Uscite per limite di
falli Greewood (o) nel secondo tempo, Lombardo (O) nel terzo tempo, Citino, De
Mari e D’Amico (C) nel quarto tempo.

Superiorità numeriche:
Orizzonte 3/12 + 4 rigori, Cosenza 3/14 + 2 rigori.

Commenti

commenti