Imperia-L’Ekipe Orizzonte:9-17

Colpaccio doveva essere e colpaccio è stato. L’Ekipe Orizzonte conquista un’altra preziosissima vittoria, vincendo in modo travolgente sul campo di una diretta concorrente nella corsa per la salvezza.
Le catanesi infatti hanno vinto 17-9 ad Imperia nella quarta giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile, centrando così la terza vittoria stagionale e portandosi a quota 9 punti in classifica.
Le rossazzurre quindi adesso sono sorprendentemente terze e possono guardare al cammino salvezza con maggiore tranquillità.
Il match contro Imperia lo ha ampiamente dimostrato, perché le catanesi hanno vinto tutte le frazioni di gioco, guidando la partita sin dal primo tempo, vinto 3-1. Netto il divario anche nel secondo parziale, conquistato per 5-3, così come nel terzo (4-2) e nel quarto, vinto ancora 5-3.
Top scorer del match è stata Valeria Palmieri con cinque goal, mentre Capitan Tania Di Mario ne ha fatti quattro. Tre reti per Claudia Marletta, ben due per Robertina Santapaola. Un goal per Emily Greenwood e Sofia Lombardo, prima rete all’esordio in A1 per la giovanissima Giulia Buccheri.
Queste le dichiarazioni del coach dell’Ekipe Orizzonte al termine del match: “Forse è un caso – ha detto Martina Miceli -, ma ogni volta che l’Orizzonte va ad Imperia c’è sempre qualcosa che non va.  Abbiamo giocato un vero e proprio scontro salvezza che ha preso da subito una piega per noi favorevole solo per merito nostro, perché sulla carta era una partita che si preannunciava combattuta. Giocare una gara così importante senza tabellone, senza tempo e senza i 30 secondi è stato veramente allucinante! Zuccarello nei primi due tempi e Schillaci nel terzo e quarto, sono state bravissime. Per Flavia poi bisogna considerare anche che negli ultimi due quarti abbiamo giocato sempre in meno, perché è spropositata la quantità di espulsioni a nostro carico, ben 20. Lei peró ha addirittura parato due rigori, suggellando nel migliore dei modi la sua grande prestazione. Sono molto contenta anche per Giulia Buccheri, che ha segnato subito un goal al suo esordio in Serie A1″. È inaccettabile infine che, dopo la partita, sul sito della federazione ci sia stato un tabellino completamente errato: è finita 17 a 9, ma lì c’era scritto un risultato diverso!”
IL TABELLINO DEL MATCH:

IMPERIA-L’EKIPE ORIZZONTE 9-17 (1-3, 3-5, 2-4, 3-5)

Imperia: Solaini, Amoretti, Borriello, Pustynnikova, Cuzzupè 3, Tedesco, Gamberini 2, Garibbo 1, Mori 1, Bencardino 1, Drocco 1, Mirabella, Sowe. All. Stieber.

L’Ekipe Orizzonte: Schillaci, Greenwood 1, Buccheri 1, Di Mario 4, Grillo, Palmieri 5, Marletta 3 (1 rig.), Santapaola 2, Aiello G., Riccioli, Lombardo 1, Zuccarello. All. Miceli.

Arbitri: Collantoni e Romolini.

Note: sup. num. Imperia 20, Orizzonte 11. Nel terzo tempo Di Mario (Orizzonte) tira sul palo un rigore; Schillaci (O) ha parato due rigori a Cuzzupè nel terzo e quarto tempo. Uscite per limite di falli nel terzo tempo Mori (Imperia) e Grillo (Orizzonte), nel quarto tempo Marletta (Orizzonte), Santapaola (Orizzonte) e Aiello (Orizzonte). Espulsa per proteste Amoretti (0).

Articolo da aggiornare parzialmente 

Commenti

commenti