Geymonat Orizzonte Catania-Plebiscito Padova: 9-5

La Geymonat Orizzonte Catania riscatta immediatamente l’eliminazione
subìta in Coppa LEN, sfoderando una grandissima prestazione e batte 9-5 il
Plebiscito Padova nel recupero della dodicesima giornata del campionato di
Serie A1 di pallanuoto femminile.

Le catanesi hanno probabilmente
giocato la miglior partita della stagione per intensità, aggredendo le
avversarie dal primo all’ultimo secondo e meritando pienamente il successo.

Le ragazze di Martina Miceli si
riportano dunque a tre punti dalla capolista Rapallo, che affronteranno Sabato
2 Marzo 2013 nel big-match del tredicesimo turno di campionato.

La partita contro il Plebiscito
Padova ha visto le etnee vittoriose in tutti i quarti di gara, a partire dal
primo nel quale le catanesi erano andate sopra 2-0, ma poi hanno chiuso 2-1.
Nel secondo tempo, invece, dopo il momentaneo pareggio della squadra ospite la
Geymonat Orizzonte Catania ha raddoppiato il vantaggio, vincendo il parziale
per 3-2. Identici gli score dei due tempi conclusivi, vinti entrambi per 2-1
dalle catanesi.

Miglior marcatrice del match è
stata Capitan Tania Di Mario, mentre Arianna Garibotti ha realizzato due
bellissime marcature. Un goal ciascuno anche per Federica Radicchi, Claudia
Marletta e Dominique Perreault. Partita strepitosa di Peppina Ricciardi, tra le
protagoniste assolute della vittoria rossazzurra.

Sorride al termine del match il coach della Geymonat Orizzonte Catania,
molto soddisfatta per la prestazione delle sue giocatrici
: “Sono
contentissima – ha detto Martina Miceli
e forse questa è la prima volta in questa stagione in cui non ho alcun
appunto da fare alla mia squadra. Abbiamo giocato una partita straordinaria e
abbiamo fatto quello che ci eravamo prefissate di fare. In questi giorni,
malgrado non fosse al 100% a causa dell’influenza, il nostro Capitano ci ha
dato una grossa mano a spingere la squadra verso una grande reazione, ma Tania
Di Mario non la scopriamo certo oggi per le qualità che esprime sempre dentro e
fuori dall’acqua. Mi piace sottolineare anche l’ottima partita di Peppina
Ricciardi, che dimostra ogni giorno di più i propri miglioramenti, confermando
di avere ancora qualità inespresse che quando verranno fuori del tutto faranno
di lei un portiere di grandissimo valore. Sono contenta di Claudia Marletta,
che si è sacrificata tantissimo e ha fatto vedere di voler essere utile non
solo segnando ma anche aiutando la squadra a difendere e, per una ragazza di 17
anni, credo che questa evoluzione tattica rappresenti una nostra vittoria.
Voglio spendere grandi parole d’elogio anche per Rosaria Aiello che,
esattamente come accadeva con Maddalena Musumeci nella nazionale che ha vinto
tutto, sta dimostrando che può diventare un vero e proprio jolly per noi e per
l’Italia, ricoprendo più ruoli con lo stesso rendimento. Sono molto contenta,
volevamo questa reazione e non potevamo davvero fare di meglio. Andiamo avanti
con fiducia e ci prepariamo subito alla trasferta di Rapallo, ben sapendo che
quando giochiamo con tranquillità e facendo ciò che sappiamo ci riesce più
facile mettere in difficoltà i nostri avversari più accreditati”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

 

 

Geymonat Orizzonte Catania-Plebiscito
Padova: 9-5

Geymonat Orizzonte Catania:
Ricciardi, A. Musumeci, Garibotti 2, Radicchi 1, Di Mario 4, R. Aiello, F.
Aiello, Marletta 1, Lombardo, M. Musumeci, Dursi, Perreault 1, Guarino. All.
Miceli.

Plebiscito Padova: Teani, L. Barzon
2, I. Savioli, Sganzerla, M. Savioli 1, Stomphorst 1, Gibellini, Luci, Rocco,
Bosello, Barbazza, A. Barzon, Motta 1. All. Cobalchin.

 
Arbitri: Castagnola e Petronilli.

Note: parziali 2-1, 3-2, 2-1, 2-1. Uscita per limite di falli R. Aiello (C) nel
quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 4/8, Plebiscito 1/5. Spettatori
200 circa.

 

Commenti

commenti