FIN Cup: Ekipe Orizzonte-Waterpolo Messina 20-8

L’Ekipe Orizzonte inizia il girone di ritorno di FIN Cup con una vittoria netta, battendo 20-8 la Waterpolo Messina al termine di un match senza storia, nella Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT).

Vantaggio largo per le catanesi già nel primo tempo, vinto 7-2 e seguito dal 3-1 del secondo parziale. Ancora 7-2 per le rossazzurre nella terza frazione e sfida conclusa con il 3-3 del quarto tempo.

Miglior marcatrice tra le rossazzurre è stata Roberta Bianconi, a segno cinque volte, mentre Arianna Garibotti, Claudia Marletta e Sabrina Van der Sloot hanno realizzato tre reti a testa. Un gol ciascuno anche per Carolina Ioannou, Rosaria Aiello, Roberta Grillo, Alessia Morvillo, Isabella Riccioli e Sofia Lombardo.

Bilancio con più luci che ombre a fine partita per il coach dell’Ekipe Orizzonte: “E’ stata una partita in chiaroscuro – ha detto Martina Miceli – , nella quale però abbiamo fatto vedere anche delle grandi giocate non solo a livello individuale. Inizia a vedersi un gioco di squadra, piacevole da osservare. Gabi Palm è stata brava ed è stata protagonista di un’ottima prova, nonostante fosse certamente molto emozionata.  Dobbiamo lavorare soprattutto sull’inizio della partita, perché non possiamo permetterci di andare sotto 0-2 dopo due azioni. Però per oggi va bene così, ci prendiamo le cose positive, in vista della partita di domani. Devo dire che mi sono divertita, ma credo che si siano divertite soprattutto le mie giocatrici e questa è la cosa più bella. E’ stato strano vedere Amedeo dall’altra parte, però è stata brava e sono contenta per lei. Vuol dire che è stata fatta una scelta giusta, perché da noi avrebbe trovato sicuramente poco posto tra Palmieri e Aiello. Sicuramente crescerà, perché giocando quattro tempi a partita avrà modo di farlo, dunque troviamo una nota positiva anche nell’avversario.

Prima partita casalinga sul piano vasca, dopo il ritiro da giocatrice, anche per il direttore sportivo delle catanesi, che ha manifestato grande emozione: “Mi sono commossa – ha detto Tania Di Mario – , ma ho provato una sensazione positiva. Lì per lì mi è mancato molto non essere in campo, devo ancora abituarmi. Probabilmente all’inizio sarà un po’ difficile, però nella vita niente è impossibile”.

A seguire la partita c’era pure Giuseppe La Delfa, che anche quest’anno ha dato un apporto preziosissimo alla società rossazzurra: “Sono veramente contento – ha sottolineato il dirigente etneo –, perché ho visto diventare realtà quella che a giugno era la lista dei desideri su un foglio di carta. Adesso, come ha specificato stamattina Martina Miceli in conferenza stampa, questa squadra è una Ferrari da guidare con attenzione, ma con la consapevolezza di avere la possibilità di arrivare molto lontano. E’ giusto che il nuovo gruppo e il nuovo corso si basino anche sull’esperienza della gente passata, però non si guarda il futuro dallo specchietto retrovisore. Martina e Tania sanno che possono sempre contare su di me e sul Presidente Nello Russo, a prescindere dal contributo più o meno ufficiale o dal ruolo che ognuno di noi può avere. Chi è o chi è stato Orizzonte lo è per sempre, se veramente il periodo trascorso in questa società ha un valore ed un significato. Questa è una famiglia con trent’anni di storia, che con il restyling che c’è stato può avere davanti ancora tantissimi anni importanti. Questa è la cosa più bella e per questo faccio l’in bocca al lupo di cuore a tutti i nuovi arrivati e agli storici. Secondo me ci divertiremo davvero tanto, fermo restando che le sorprese potranno continuare ad arrivare. Questo è un gruppo di lavoro straordinario sotto tutti i punti di vista e ci tengo a sottolinearlo”.

Domani alle 11:30 si giocherà Waterpolo Messina-Cosenza Pallanuoto, mentre alle 17:00 ci sarà la sfida tra le calabresi e l’Ekipe Orizzonte, che deciderà il primo posto nel girone D.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

Ekipe Orizzonte-Waterpolo Messina 20-8

Ekipe Orizzonte: Palm, Ioannou 1, Garibotti 3 (1 rig), Bianconi 5, Aiello 1, Grillo 1, Santapaola, Marletta 3, Van der Sloot 3, Morvillo 1, Riccioli 1, Lombardo 1, Schillaci. All. Miceli

Waterpolo Messina: Sotireli, De Vincentiis, Le Donne, Amedeo 1, Brown, Radicchi 3, D’Amico, Rella, Zhao 4 (1 rig), Majolino, Misiti, Caravetta. All. Misiti.

Arbitri: Luciani e Polimeni

Note: Waterpolo Messina con 12 giocatrici a referto. Parziali: 7-2, 3-1, 7-2, 3-3. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: L’Ekipe Orizzonte 2/6 + 1 rigore, Waterpolo Messina 3/6 + 1 rigore. Spettatori 300 circa. 

Commenti

commenti