Domani pomeriggio esordio in campionato per l’Orizzonte Catania

Dopo
aver conquistato la qualificazione alla Final Four di Coppa Italia, l’Orizzonte
Catania si prepara ad esordire anche nel campionato di Serie A1 di pallanuoto
femminile 2013/14.

Domani, Sabato 12 Ottobre 2013 alle ore
15:00, le rossazzurre giocheranno infatti nella prima giornata di campionato,
che coinciderà con il derby etneo contro la Blu Team e si giocherà tra le mura
amiche della piscina di Via Zurria (CT).

Come
sempre l’obiettivo stagionale della società del Presidente Nello Russo sarà
quello di lottare per il primo posto, malgrado la concorrenza sia molto
agguerrita anche in questa stagione.


Non sarà facile, ma pensare alla vittoria fa parte
del DNA dell’Orizzonte Catania, come spiega lo stesso coach rossazzurro quando
parla delle insidie presentate dal campionato che sta per iniziare, senza
dimenticare di argomentare i temi del derby di domani:
Sicuramente il tasso
tecnico della nostra squadra è cresciuto notevolmente grazie all’arrivo di
Blanca Gil e Rita Keszthelyi – dice Martina
Miceli –
, che per noi rappresentano un grande valore aggiunto. Le giovani
come Claudia Marletta e Sofia Lombardo mi stanno dando davvero tante
indicazioni positive e mi aspetto che continuino a crescere ancora tanto. Si
stanno allenando veramente bene e ho grande fiducia in loro. Valeria Palmieri
invece per me rappresenta una veterana, così come tutte le altre. Sarà scontato
ma ovviamente reputo assolutamente essenziale l’apporto del nostro Capitano,
Tania Di Mario, e di Maddalena Musumeci. Mi aspetto quindi un miglioramento e
un aiuto generale da parte di ognuna delle nostre giocatrici, ma non perché
l’anno scorso non me l’abbiano dato. La passata stagione a detta di tutti è
stata buona e chiunque ha parlato di un’Orizzonte tornata ad alti livelli. Però
per noi, detto tra le nostre mura, riteniamo il secondo posto come un
fallimento. Non vogliamo alibi e sappiamo che quando non vinciamo in realtà non
abbiamo raggiunto il nostro obiettivo principale. Questo non vuol dire che
quest’anno sarà facile, anzi tutto il contrario. Siamo consapevoli che saranno
molto dure tutte le partite, ma ciò non toglie che affronteremo chiunque per
vincere sempre e che se non ci riusciremo sarà un fallimento. Tra le nostre
avversarie metto Rapallo un gradino sopra tutte, perchè si sono rafforzate
notevolmente grazie all’acquisto di Bianconi. Pure Padova per me resta forte,
anche se forse ha perso qualcosina rispetto alla scorsa stagione. Vedo sempre
bene Firenze, che magari ha perso qualcosa in porta ma si è rafforzata molto in
attacco con l’arrivo di Motta. Naturalmente metto in lizza anche Imperia, che
qualcuno vede indebolita ma per me resta sempre competitiva. Sull’esordio
contro la Blu Team dico che si tratta sempre di un derby, anche se i valori in
campo probabilmente saranno molto diversi. L’unica cosa che però mi dispiace
sottolineare è che purtroppo da parte loro c’è un grande astio che è andato al
di là della semplice rivalità sportiva, portandoli a ricorrere addirittura ad
avvocati ed esposti. Purtroppo io sono abituata a vivere determinate
competizioni solo in acqua e con sportività, mentre in questo caso non è stato
così e certe cose non le capisco proprio. Pensando a loro – conclude Martina Miceli – mi sarebbe piaciuto parlare solo di
derby e di pallanuoto giocata, ma purtroppo non è stato così e sono sicura di
poter dire che le colpe non saranno nostre. Provando però a parlare di sport
vero, quello che mi interessa realmente, l’unica cosa che posso augurare
sinceramente a qualcuna di loro è di avere la stessa fortuna che ho avuto io
quando iniziai la mia carriera esordendo proprio contro l’Orizzonte. A me ha
portato bene e quindi auspico sinceramente che alcune di loro, che domani
esordiranno in A1 contro l’Orizzonte, possano avere la fortuna di vincere tutto
quello che ho vinto io
”.

Commenti

commenti