Domani alle 15:00 c’è Waterpolo Messina-Orizzonte Catania

Ancora
un momento importante per la stagione dell’Orizzonte Catania, che si appresta
ad affrontare Gara 2 dei Quarti di Finale Play-Off del Campionato di Serie A1
di pallanuoto femminile.

Le catanesi torneranno in campo domani,
sabato 18 aprile 2015 alle ore 15:00, nella Piscina “Cappuccini” di Messina per
affrontare le peloritane, vittoriose in Gara 1 per 9-4.

Le
padrone di casa saranno favorite anche domani, ma le catanesi si sono
confermate più volte come la sorpresa della stagione e sognano per questo di
poter ribaltare ogni pronostico.

Lo pensa certamente anche il coach
dell’Orizzonte Catania, pronto ad affrontare il match con grande entusiasmo e
con la convinzione che le sue giocatrici abbiano i mezzi per continuare a
stupire:
“Andiamo a Messina per
giocarcela – dice Martina Miceli –
con la speranza di tornarci domenica. Finalmente siamo al completo, negli
ultimi giorni abbiamo anche avuto la possibilità di allenarci tutte insieme,
comprese le nostre ragazzine terribili. Quindi siamo pronte e ci sentiamo molto
tranquille, ben sapendo di non avere nulla da perdere. Loro sicuramente
cercheranno di chiudere la partita già nel primo tempo, ma noi sappiamo che ce
la possiamo giocare. Si sono allenate tutte molto bene e ci sono le condizioni
perché si possano esprimere nel migliore dei modi. A prescindere da come andrà
mi sento di ringraziare tutte le mie giocatrici per quello che hanno dato a me
e all’Orizzonte, considerando soprattutto che è stato un anno molto difficile
sia per questioni mie familiari che per i tanti problemi affrontati dalla
nostra società. Al di là di questo però devo dire che è stata davvero una
bellissima stagione e che non mi divertivo così da anni. Vedere crescere la
squadra e in particolare le atlete più giovani è stato motivo di grandissimo
orgoglio. Tutte sono maturate tantissimo, in particolare la nostra straniera,
che è stata protagonista di un finale di stagione eccezionale. Emily merita
davvero una menzione per questo, ma anche Di Stefano e Lombardo che sono
cresciute in modo esponenziale. Tutto questo dà ancor più valore al nostro cammino,
che di sicuro non si concluderà con la fine di questa stagione. La partita di
domani per esempio rappresenterà solo un’altra tappa di questo percorso che
sono convinta sarà ancora molto lungo. Sicuramente se questo gruppo resterà
coeso anche negli anni a venire avrà davanti a sé una strada veramente molto
importante. Per questo affronteremo con enorme entusiasmo anche la partita di
domani, nella quale ci aspettiamo grandi cose dalle nostre due veterane, a
partire da Tania Di Mario che ha tantissima voglia di giocare. Lo stesso vale
per Carina Harache, che è stata fondamentale per la nostra crescita, dato che
ci ha aiutate tantissimo soprattutto all’inizio dell’anno, quando eravamo
ancora molto più timorose e lei ci ha salvate in più occasioni, dandoci modo di
andare avanti con la tranquillità necessaria per acquisire esperienza. Ecco
perché mi aspetto da loro un finale di stagione ad alti livelli”.

Commenti

commenti