Domani alle 15:00 c’è Geymonat Orizzonte Catania-WP Despar Messina

Archiviata la sosta natalizia con
il primato in classifica ritrovato nello scorso turno grazie al successo in
casa dell’Ortigia, in concomitanza con la sconfitta interna del Rapallo Nuoto,
la Geymonat Orizzonte Catania si prepara a tornare in vasca per disputare il
secondo derby di questo campionato.

Domani, Sabato 5 Gennaio 2013 alle ore 15:00, nella piscina di Via
Zurria (CT), le ragazze di Martina Miceli affronteranno infatti la WP Despar
Messina nel match valido per la sesta giornata della Serie A1 di pallanuoto
femminile.

A parte qualche piccola defezione
già prevista da qualche giorno, la squadra rossazzurra sarà quasi al completo e
sfrutterà la partita di domani come prima prova generale in vista del match di
andata del Quarto di finale di Coppa Len contro le russe dello Shturm, in programma
Sabato 19 Gennaio 2013 sempre tra le mura amiche di Via Zurria.

E’ il coach della Geymonat Orizzonte Catania ad affrontare tutti questi
aspetti:
“In questi giorni abbiamo lavorato abbastanza bene – dice Martina Miceli e le ragazze hanno ripreso ad
allenarsi tutte insieme già dal 27 Dicembre, ad eccezione  della Perreault
che è tornata a lavoro l’1 Gennaio, quindi il gruppo si è ricompattato pochi
giorni dopo la gara contro l’Ortigia. Ci aspetta un bel tour de force fino a
Febbraio, quindi in questi due mesi dovremo fare di tutto per essere
all’altezza del nome che portiamo. Saranno tutte partite importantissime, ma
stiamo già lavorando in funzione della Coppa. Ecco perché credo che questa
partita contro Messina capiti a puntino, dato che secondo me loro arriveranno
qui con il dente avvelenato e ci impegneranno non poco, dando vita ad una
partita bella e molto combattuta. Noi le aspettiamo e siamo pronte a questo
derby. Saranno tutte disponibili tranne Alessandra Musumeci, che nei giorni
scorsi ha subìto un piccolo intervento d’appendicite e avrà bisogno ancora di
un paio di giorni per recuperare al 100%, e Chiara Brancati, che è ancora
convalescente per la botta subìta alla spalla prima di Rapallo. Per il resto
stanno tutte abbastanza bene e sono pronte a dare il massimo come sempre”.

Commenti

commenti