Domani alle 15:00 c’è Città di Cosenza-Orizzonte Catania

Torna
l’appuntamento con il Campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile, che si
appresta a vivere nelle prossime ore l’ultimo impegno ufficiale dell’anno
solare.

Domani, sabato 20 dicembre 2014 alle ore
15:00 si giocherà infatti la decima giornata e l’Orizzonte Catania sarà ospite
del Città di Cosenza.

In
palio ci saranno come sempre tre punti pesantissimi che darebbero alle catanesi
l’opportunità di vedere sempre più vicina la salvezza, consolidando così in
modo considerevole l’attuale posizione in classifica.

Il coach dell’Orizzonte Catania fiuta la
ghiotta opportunità e alla vigilia del match carica al massimo la sua squadra,
che anche stavolta sarà arricchita dalla presenza in rosa di quelle ragazzine
terribili che continuano a riscuotere consensi pure a livello nazionale, a
dispetto della giovanissima età:
Iniziamo il girone di ritorno con l’umore molto alto – dice Martina Miceli – , ben sapendo di aver giocato un’andata molto positiva al
di là dei punti importanti persi a Firenze, che sono quelli che ci bruciano più
di tutti. Se quella partita non fosse andata in quel modo, probabilmente oggi
saremmo molto più rilassate e invece siamo ancora alla ricerca dell’ennesimo
risultato positivo. Proprio per questo dovremo andare a Cosenza per fare punti,
anche se sappiamo già che troveremo un avversario agguerritissimo. Sappiamo
però che abbiamo tutte le possibilità di conquistare l’intera posta in palio,
in una partita che abbiamo preparato al meglio. Mancheranno sempre Buccheri e
Battaglia, che sono ancora alle prese con i postumi dei rispettivi infortuni,
però cercheremo di compensare le loro assenze con la grinta delle nostre
giocatrici più giovani. Ne porterò ben sei, da Schillaci come secondo portiere
ad Aiello, Riccioli, Santapaola, Amedeo e Francesca Musumeci. Le porterò tutte
con noi e poi deciderò con serenità chi tra loro giocherà, ma so che per tutte
loro sarà già importante respirare il clima di questa partita. Tra l’altro sono
state diramate le convocazioni delle giovanili, in vista dei due collegiali in
programma. È stata chiamata ancora una volta Riccioli e insieme a lei ci
saranno Schillaci e Santapaola. Quindi, considerando che la volta scorsa erano
state chiamate pure Aiello ed Amedeo, c’è la conferma che le nostre atlete più
giovani vengono prese tutte in considerazione per quel gruppo che verrà
convocato la prossima estate, per gli appuntamenti della selezione giovanile.
Per noi questo rappresenta un motivo di orgoglio e di crescita per tutte le
piccole giocatrici che fanno parte della nostra rosa e ci stimola a lavorare
sempre nella stessa direzione e con il medesimo entusiasmo”.

Commenti

commenti