Domani alle 15:00, a Nesima, c’è Blu Team-Orizzonte Catania

Giro di boa in testa alla
classifica con sei punti di vantaggio sul Rapallo Nuoto e girone di ritorno
alle porte per l’Orizzonte Catania, che domani, Sabato 18 Gennaio 2014 alle ore
15:00, giocherà sul campo della Blu Team nella piscina di Nesima (CT).

Le rossazzurre hanno archiviato
il girone d’andata a punteggio pieno e arrivano dal big-match vinto venerdì
scorso contro le liguri.

Si apre quindi la seconda parte della regular season, ma per la squadra
di Martina Miceli sarà il primo test di un cammino che porterà al lungo ed
insidioso tour de force delle prossime settimane:
“Stiamo lavorando molto
duramente e lo faremo anche per le prossime settimane – dice il coach dell’Orizzonte Catania – , perché dobbiamo cercare
di arrivare in forma al momento-clou della stagione. Non possiamo permetterci
di soffermarci sul singolo impegno, ma dobbiamo guardare avanti essendo pronte anche
a soffrire nelle prossime tre partite. L’obiettivo è quello di raggiungere il
top della condizione entro il match d’andata di Coppa Campioni contro le russe,
quindi dobbiamo sfruttare le tre settimane che ci separano da quella partita per
caricare un po’ di più. Dai primi di Febbraio in poi ci troveremo ad affrontare
una gara dopo l’altra tra campionato, impegni internazionali, Coppa Italia e
collegiali. Proprio per questo, il momento attuale è molto importante per
prepararci al meglio sotto tutti i punti di vista. Le ragazze lo sanno e sono
state brave a voltare subito pagina dopo la partita di Rapallo. Sappiamo che non
saremo certamente brillanti in queste partite, ma non è quello che cerchiamo
nella fase attuale. Per il resto dico che al momento attuale non so nemmeno se domani
giocheremo a Nesima, dove oggi la piscina è stata chiusa per atti vandalici.
Questo testimonia come purtroppo il grido d’allarme lanciato dal Sindaco di
Catania fosse reale e che il tipo di gestione di adesso è assolutamente fuori
luogo. Se giocheremo davvero lì, per me sarà la prima volta da allenatrice, dopo
aver disputato tante partite da giocatrice in quella vasca, e per questo vedendola
in certe condizioni viene davvero da piangere. 
E’ una delle più belle piscine d’Italia e dovrebbe essere il fiore all’occhiello
dell’impiantistica sportiva catanese, ma al momento rappresenta uno spreco
assoluto”.

Commenti

commenti