Domani alle 10:00 Maddalena Musumeci a “Mattina Sport”

Le atlete della Geymonat Orizzonte Catania continuano a richiamare grande attenzione mediatica a livello nazionale, confermando che tante giocatrici della squadra rossazzurra sono viste come vere e proprie icone della pallanuoto femminile e di tutto lo sport in generale.

E’ il caso di Maddalena Musumeci, che da anni appartiene alla storia della squadra del Presidente Nello Russo e dopo tre anni di inattività si è nuovamente gettata in vasca con entusiasmo per indossare la calottina e tornare a giocare con l’Orizzonte.

Domani, 31 Ottobre 2012 Maddalena Musumeci sarà a Roma, ospite del celebre giornalista TV Marco Mazzocchi, che a partire dalle ore 10:00 le dedicherà ampio spazio a “Mattina Sport” in diretta su Rai Sport 1, all’interno della rubrica dedicata alle donne impegnate nello sport, nella quale farà un excursus della sua carriera trionfale.

Proprio la Musumeci, tornata a giocare in gare ufficiali da circa dieci giorni, manifesta ancora grande emozione verso lo sport che la vede come un mito grazie ai tantissimi successi ottenuti in carriera, culminati con la conquista dell’oro olimpico a Sidney 2004:“Tornare a giocare è stato davvero emozionante – dice Maddalena – e devo ammettere che mi sto divertendo tantissimo. Sabato sono tornata a fare una trasferta a tre anni di distanza dall’ultima volta e ho rivissuto la bellezza di vivere un pre-partita lontano dalla mia città. Mi piace tutto, dal contesto all’affinità con le mie compagne. E’ nato tutto per gioco, da una battuta che avevo fatto, e mi hanno presa subito sul serio convincendomi in poco tempo a tornare davvero in vasca. Devo dire che non me ne sono pentita affatto, perché mi trovo benissimo, mi sento bene e come c’è un clima davvero coinvolgente. Poi ho un ottimo feeling anche con il nostro coach, Martina Miceli, che conosco bene per aver condiviso con lei tante battaglie in vasca. Vedere la sua abnegazione è uno stimolo in più, soprattutto perché si dedica totalmente a questo progetto e noto che ci sono tante mie compagne di squadra che pur essendo molto giovani riescono a seguirla benissimo e a farsi coinvolgere dal suo modo di essere. Martina mette veramente l’anima e io cerco di esserle d’aiuto, sia in allenamento che in partita, sulla base della mia esperienza ma sempre con la massima umiltà e cercando di imparare pure qualcosa di nuovo. Insomma, mi sembra di essere tornata indietro di quindici anni e grazie alle tante ventenni presenti in squadra a volte mi sento una loro coetanea. E’ tutto bellissimo e fa piacere che mediaticamente si ricordino ancora di ciò che ho fatto nella mia carriera. Mi auguro di poter essere ancora utile a questa squadra e farò di tutto per contribuire a tenere in alto i colori dell’Orizzonte”.

 

Commenti

commenti