Coppa LEN: Union St Bruno-Geymonat Orizzonte Catania: 5-21

La Geymonat Orizzonte Catania inizia la Coppa LEN con
il piede giusto e schianta le padrone di casa dell’Union ST Bruno con il
pesante passivo di 21-5.

Non c’è stato scampo dunque
per le francesi di Bordeaux, indietro già 5-2 nel primo tempo. Partita chiusa a
metà gara con le catanesi che si aggiudicano il secondo parziale per 4-2,
portandosi sul 9-4 totale. Senza storia gli ultimi due tempi, vinti dalle
ragazze di Martina Miceli rispettivamente 5-1 e addirittura 7-0.

Tutte a segno le giocatrici
di movimento, trascinate come sempre da Capitan Tania Di Mario, a segno quattro
volte. Tre reti a testa per Dominique Perreault, Filomena Dursi e Federica
Radicchi, mentre Arianna Garibotti, Sofia Lombardo e Valeria Palmieri (operata
d’appendicite la scorsa settimana e già in vasca) ne fanno due. Un goal anche
per Alessandra Musumeci e Rosaria Aiello. La Geymonat Orizzonte
Catania dunque mette subito le cose in chiaro e conferma di voler puntare alle
parti alte della classifica del proprio girone, dove al momento occupa il primo
posto a quota 3 con le due squadre russe del proprio raggruppamento, che
affronterà entrambe nella giornata di domani.

In mattinata infatti la squadra del Presidente Nello
Russo tornerà in vasca alle 10:30 per affrontare l’Izmailovo Moscow, che oggi
ha battuto le inglesi del City of Liverpool per 14-2, mentre nel pomeriggio
giocherà contro l’Uralochka Zlatoust, che ha sconfitto 11-10 le olandesi del Widex
Donk Gouda.

IL TABELLINO DEL MATCH:

Union St Bruno: Chabrier, Hacquard Engelen, Gaultier, Gouget,
Leminihi, Perrin 2, Verge Depre, Picard, Doucereux, Lamalle 3, Quilliec, Berta,
Lacaze. Allenatore Doucereux.

Orizzonte Catania: Ricciardi, A. Musumeci 1, Garibotti 2, Radicchi 3,
Di Mario 4, Aiello 1, Palmieri 2, Lombardo 2, Dursi 3, Perreault 3, Brancati. Allenatore Miceli.

Arbitri: Brala (Croazia) e
Putnikovic (Serbia).

Parziali: 2-5, 2-4, 1-5,
0-7.

 

Commenti

commenti