Coppa LEN: Geymonat Orizzonte Catania-Shturm 2002 Ruza 11-15

Il “primo round” del Quarto di finale di Coppa LEN di pallanuoto
femminile giocato nella piscina di Via Zurria (CT) va alle russe dello Shturm
2002 Ruza, che battono 15-11 la Geymonat Orizzonte Catania.

Poteva certamente andare meglio,
soprattutto in vista del match di ritorno, ma alla fine il risultato premia una
squadra molto forte e che probabilmente ha vinto la partita d’andata con
merito, anche se forse con un divario più ampio di quanto non abbiano detto i
quattro tempi.

Il match aveva visto andare in
vantaggio proprio le catanesi con un goal di Perreault, ma la squadra russa era
brava a ribaltare subito il risultato e a chiudere il primo parziale in
vantaggio per 5-3. Grande equilibrio nei successivi due tempi, terminati rispettivamente
sul 2-2 e 4-4, passaggio a vuoto pesante delle rossazzurre nell’ultimo tempo,
perso 4-2.

La miglior marcatrice della
Geymonat Orizzonte Catania è stata Capitan Tania Di Mario, autrice di tre reti,
mentre Claudia Marletta è andata a segno due volte. Una rete a testa per
Arianna Garibotti, Federica Radicchi, Valeria Palmieri, Maddalena Musumeci,
Filomena Dursi e Dominique Perreault.

Questo il commento a caldo del coach della Geymonat Orizzonte Catania:
“Come avevo già sottolineato prima del match – ha detto Martina Miceli – quello giocato oggi per noi rappresenta solo la metà di una
lunga partita, però sicuramente non siamo contente dell’esito finale di questo
primo round. Secondo me nel quarto tempo abbiamo avuto l’occasione di restare
più vicine a loro nel punteggio e invece non l’abbiamo fatto. Proprio per
questo sono davvero molto arrabbiata, perché continuavo a urlare di non perdere
la testa, dato che alla fine anche loro avevano una giocatrice importante fuori
dal campo e avremmo dovuto approfittarne. Invece non l’abbiamo fatto e
sicuramente trovarci sotto di un goal alla fine dei quattro tempi avrebbe avuto
un altro peso, ma abbiamo sbagliato cercando di risolvere la partita
individualmente piuttosto che puntare sul collettivo fino all’ultimo secondo. La
Coppa LEN resta comunque uno dei nostri obiettivi primari e sappiamo benissimo
che, con tutto il rispetto per le altre avversarie, probabilmente il suo esito
finale potrebbe anche dipendere da questa nostra sfida contro le russe, perché credo
che siamo le due squadre più forti della competizione e che questa sia una
sorta di finale anticipata. Andremo in Russia con serenità, avremo tutto il
tempo per riguardarci la partita e analizzare con calma i nostri errori, perché
manca oltre un mese al ritorno. Secondo me, se lì giocheremo con un
atteggiamento più corale e magari con un pizzico di ansia in meno soprattutto
per le più giovani, tese forse anche per il pubblico numerosissimo, potremo
ancora dire la nostra”.

La partita di ritorno dei Quarti di finale di
Coppa LEN contro lo Shturm si giocherà Sabato 23 Febbraio in Russia, mentre il
match di campionato sul campo della Mediterranea Imperia (inizialmente in
programma per oggi) verrà recuperato Giovedì 31 Gennaio alle ore 20:30.

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

GEYMONAT ORIZZONTE CATANIA – SHTURM 2002 RUZA: 11-15 (3-5; 2-2;
4-4; 2-4)

Geymonat Orizzonte Catania: Ricciardi, Musumeci A.,
Garibotti 1, Radicchi 1, Di Mario 3 (1 Rig.), Aiello, Palmieri 1, Marletta 2,
Lombardo, Musumeci M. 1, Dursi 1, Perreault 1, Brancati. All. Miceli.

Shturm 2002 Ruza: Ustyukhina, Gerasimova, Buravkova 1,
Pustynnikova 4, Panteleeva, Pletneva, Tankeeva 2, Van Belkum 4, Timofeeva,
Aleksandrova, Ivanova, Antonova 4, Mazepova. All. Radionov.

Arbitri: Reemnet (Ned) e Teule (Esp)

Delegato: Racine (Sui)

Superiorità numeriche: Orizzonte 3/10 + 1 rig. segnato da
Di Mario, Shturm 8/12. Spettatori: 500 circa.

Commenti

commenti