Coppa LEN: Geymonat Orizzonte Catania qualificata ai quarti di finale

La Geymonat Orizzonte Catania
conclude il cammino nel proprio girone di Coppa LEN al quarto posto e lo fa con
un successo.

Oggi infatti le ragazze di Martina Miceli hanno battuto 15-6 le inglesi
del City of Liverpool e con questo successo hanno staccato il biglietto per i
quarti di finale, dove a Febbraio incontreranno le russe dello Shturm 2002
Ruza, arrivate prime nel girone A.

Sempre avanti le catanesi nel
match di stamattina, che ha visto la squadra del Presidente Nello Russo avanti
4-1 già nel primo tempo. Gara chiusa nel secondo parziale, vinto 5-2 ancora
dalle rossazzurre, che hanno controllato gli ultimi due tempi conquistandoli
rispettivamente per 3-1 e 3-2.

Miglior marcatrice della giornata
è stata Arianna Garibotti, a segno cinque volte, mentre Federica Radicchi ha
realizzato tre reti. Due gol anche per Rosaria Aiello, Filomena Dursi e
Dominique Perreault, uno per Valeria Palmieri.

Al termine della partita contro le inglesi,
il coach della Geymonat Orizzonte Catania ha tirato le somme di quanto fatto
dalla sua squadra in questa prima fase della Coppa LEN:
Sapevamo che in questo girone avremmo potuto correre
qualche rischio di troppo – ha detto Martina Miceli – , perché eravamo molto
rimaneggiate. Siamo venute qui a Bordeaux in undici, con due portieri e solo
nove giocatrici di movimento, quindi eravamo ben consci di poter incorrere in qualche
difficoltà. Dunque credo sia normale che in partite che ci hanno visto subire
qualche espulsione definitiva, essendo rimaste in poche, sia saltato qualche
meccanismo. In ogni caso, per noi è stata un’esperienza comunque molto
importante e non voglio fare nessuna recriminazione né polemica di alcun tipo.
Dico solamente che nel nostro girone c’erano due arbitri superiori a tutti gli
altri e che magari si sarebbe anche potuto pensare di fargli dirigere i match
che sulla carta si presentavano più incerti e combattuti, piuttosto che il
contrario. Ci prendiamo però il risultato del campo, che dice che siamo
arrivate quarte e che ci giocheremo il quarto di finale contro la squadra più
forte e temibile dell’altro girone, ovvero le russe dello Shturm. Secondo me
però è davvero meglio essere arrivate quarte piuttosto che terze, così a
Febbraio capiremo subito se possiamo andare avanti anche in questa competizione
o se dovremo concentrarci sugli altri obiettivi stagionali. Al di là della
nostra posizione in questo raggruppamento voglio comunque sottolineare i
fattori positivi, perché credo che ognuna delle mie giocatrici si sia resa
conto di quello che deve fare in situazioni del genere e che questo ci servirà
per il futuro. E’ normale che, cercando di mutare l’atteggiamento di questa
squadra, ancora facciamo diversi errori, però tutte si stanno impegnando a fare
qualcosa di diverso ed è per questo che sono molto fiduciosa, perché sono
convinta che presto si vedranno i risultati del nostro lavoro. Voglio
sottolineare i miglioramenti di alcune delle nostre giocatrici più giovani, su
tutte Sofia Lombardo, che ha giocato con grande personalità e ha segnato anche
qualche goal importante. Bene pure Alessandra Musumeci, che dimostra pian piano
di non essere più una pallanuotista in erba e infatti oggi contro le inglesi ha
giocato tutti e quattro i tempi con la personalità che ci vuole per accostarsi
a manifestazioni di questo genere. Mi sarebbe piaciuto certamente avere qualche
elemento in più a disposizione, ad esempio Claudia Marletta, che forse avrebbe
pure fatto in tempo a venire qui con noi prima di andare in nazionale, ma pazienza.
Sono convinta che in questi cinque giorni europei abbiamo imparato tanto e che
tutto ci sarà molto utile per il prosieguo della stagione, soprattutto nei
momenti più difficili”.

 

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

City of Liverpool-Geymonat
Orizzonte Catania: 6-15

 

City of Liverpool: Smith, Byrne 1, Fowler, Gilbert 1, Dean, Hesket,
Solheim, Tasker 1, Richards, Hesketh 3, Drabble.
All. Gordon Dacre.

Geymonat Orizzonte Catania: Ricciardi, Musumeci A., Garibotti 5, Radicchi 3, Di Mario,
Aiello 2, Palmieri 1, Lombardo, Dursi 2, Perreault 2, Brancati. 
All. M. Miceli.

Arbitri:  Adzic (MON),  Brala (CRO).

Note:
Nessuna espulsa per limite di falli.                                                     .

Parziali: 1-4; 2-5 1-3; 2-3


CALENDARIO
PARTITE – BORDEAUX (FRA) 22-25 NOVEMBRE 2012

Giovedì 22 Novembre

Ore 17:00                   Widex Donk
Gouda – Uralochka Zlatoust: 10-11

Ore 18:30                   Izmailovo
Moscow – City of Liverpool: 14-2

Ore 20:00                   Union ST Bruno – Geymonat Orizzonte Catania: 5-21

 

Venerdì 23 Novembre

 

Ore 9:00                     Widex
Donk Gouda – City of Liverpool: 12-6

Ore 10:30                   Izmailovo Moscow – Geymonat Orizzonte Catania: 10-11

Ore 12:00                   Union
ST Bruno – Uralochka Zlatoust: 4-32

 

 

Ore 17:00                   Izmailovo Moscow – Widex Donk
Gouda: 11-11

Ore 18:30                   Uralochka Zlatoust – Geymonat Orizzonte Catania: 11-9

Ore 20:00                   Union
ST Bruno – City of Liverpool: 6-8

Sabato 24 Novembre

Ore 17:00                   Uralochka
Zlatoust – City of Liverpool: 16-0

Ore 18:30                   Geymonat Orizzonte Catania – Widex Donk Gouda: 11-12

Ore 20:00                   Union
ST Bruno – Izmailovo Moscow: 6-15

Domenica 25 Novembre

Ore 9:00                     City
of Liverpool – Geymonat Orizzonte
Catania:
6-15

Ore 10:30                   Union
ST Bruno – Widex Donk Gouda: 1-16

Ore 12:00                   Izmailovo Moscow – Uralochka
Zlatoust: 7-5


CLASSIFICA GIRONE B: Uralochka
Zlatoust 12, Izmailovo Moscow, Widex Donk Gouda 10, Geymonat Orizzonte Catania
9
, City of Liverpool 3, Union ST Bruno 0.

N.B.: In grassetto (le prime quattro) le qualificate
ai Quarti di finale.


CLASSIFICA GIRONE A
(Giocato a Siviglia – ESP): Shturm 2002
Ruza 18, ZVL Leiden 15, GC Iraklis Apollo 12, Lille Universite Club 9
, Club
WP Dos Hermanas Sevilla 6, Galatasaray Istanbul, Otter London 1.

QUARTI DI FINALE:        Shturm 2002 Ruza – Geymonat Orizzonte Catania

                                               Uralochka Zlatoust
– Lille Universite Club

                                               ZVL
Leiden – Widex Donk Gouda

                                               Iraklis
Apollo – Izmailovo Moscow

Commenti

commenti