Coppa Campioni: Ekipe Orizzonte da domani in campo a Catania nel Girone F

Manca ormai pochissimo, la seconda fase di Coppa Campioni di pallanuoto femminile sta per entrare nel vivo.

Da domani a domenica 21 gennaio, Catania e l’Ekipe Orizzonte saranno protagoniste assolute perché ospiteranno nella Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria il Girone F, nel quale le catanesi daranno battaglia alle spagnole del Matarò, alle francesi del Lille e alle russe del Khanty Manstsysk.

In palio ci sono i due posti validi per l’accesso ai quarti di finale (andata 24 febbraio e ritorno 17 marzo), dai quali usciranno poi le qualificate alla Final Four del 20 e 21 aprile.

Il cammino delle catanesi nella seconda fase comincerà già domani pomeriggio alle 18:30 contro il Lille, mentre sabato 20 alle 17:00 sarà il Matarò a sfidare le rossazzurre, che chiuderanno il girone domenica 21 alle 12:00 contro il Khanty Manstsysk.

Tre partite di livello internazionale e l’attesissimo ritorno a Catania di una competizione che il capoluogo etneo torna ad ospitare dopo anni, ma che in casa Orizzonte conoscono molto bene, avendola vinta ben otto volte.

Corsi e ricorsi storici quindi per la società rossazzurra, manifestati nel pensiero del coach dell’Ekipe Orizzonte alla vigilia del primo incontro: “Sicuramente tornare a giocare in Coppa Campioni è per noi sempre motivo di grande emozione – dice Martina Miceli – , anche se l’abbiamo già provata in parte nel primo girone. Sappiamo bene che non sarà facile e che dovremo abituarci ad un metro arbitrale molto diverso da quello del nostro campionato. Nella prima fase eliminatoria abbiamo incontrato tante difficoltà, adesso speriamo di essere più preparate almeno dal punto di vista mentale. Abbiamo fortemente voluto il ritorno di questa competizione nella nostra città, a partire da Tania Di Mario, che è l’artefice dell’organizzazione di questa fase e di tutto ciò che ci ha portate ad ottenere questa opportunità. Dietro c’è tantissimo lavoro, di cui da giocatrice non ci si accorge. Però è bello vedere che c’è davvero tanta emozione e ci sono moltissime aspettative non solo da parte dei tifosi, ma anche da parte nostra verso le potenzialità che pensiamo e speriamo di avere, perché ci teniamo a fare bella figura. Parlando del nostro girone, mi sembra giusto sottolineare che dobbiamo rispettare ognuno dei nostri avversari. Se sono arrivati a questo punto significa che sono molto validi. Probabilmente il Lille è un passo indietro rispetto alle altre, che sono squadre che possono ambire ad arrivare molto lontano. Tra l’altro, il Matarò è una delle finaliste dello scorso anno, perciò non la scopriamo certo adesso. Noi però sappiamo di avere delle potenzialità enormi, alle quali si sono aggiunte quelle di Ashleigh Johnson, arrivata questa settimana. Di conseguenza, siamo coscienti di essere i primi avversari di noi stessi. Se riusciremo ad esprimere il nostro gioco, riuscendo a divertirci e a comportarci da squadra, potremo arrivare lontano. Alcune delle nostre giocatrici hanno affrontato competizioni minori, ma sicuramente il fatto di giocare in casa le responsabilizza e le motiva moltissimo. E’ inutile nascondersi, magari non saremo ancora la squadra più forte d’Europa ma sappiamo di essere molto temibili per tutte. Quindi, il fatto di giocare a Catania provando l’emozione di rappresentare una città intera, per noi è una cosa tangibile. Per questo provo le stesse sensazioni delle mie atlete, perché porto dentro di me ricordi impossibili da cancellare. So cosa si prova, sono emozionata per loro ma anche orgogliosa di averle portate fin qua e di allenare questa squadra”.

Momento da ricordare anche per il direttore sportivo dell’Ekipe Orizzonte, che vive con entusiasmo l’avvicinamento ad un momento voluto fortemente in prima persona: “Sia in campo che fuori – dice Tania Di Mario – conta tantissimo il lavoro di squadra, mai quello di una persona sola, ed io ho la fortuna di avere uno staff eccezionale. Siamo riuscite ad ottenere questa grandissima opportunità, credo che sia il momento giusto per dimostrare che l’Orizzonte è tornato. Sicuramente l’arrivo della Johnson ci ha portato tanta attenzione, perché si tratta di una delle giocatrici più importanti nel panorama internazionale. E’ bello che abbia avuto così tanta voglia di venire a giocare con noi e di questo siamo davvero molto onorate. Per quanto ci riguarda si è trattato di una scelta naturale per la storia che c’è tra la nostra società e le giocatrici statunitensi. Vorrei solo che non le si mettesse troppa pressione, perché non deve dimostrare chissà cosa ma giocare solo come sa fare molto bene. Mi auguro poi che la squadra la possa aiutare ad iniziare nel migliore dei modi, perché questa competizione per lei rappresenterà il suo debutto con i colori rossazzurri. Il consiglio che posso dare a tutte le nostre ragazze e che per me non è mai banale è di fare di tutto per divertirsi. Se riusciranno a fare questo potranno davvero dare il massimo. Noi abbiamo cercato di non metterle troppo sotto pressione e ci auguriamo che questo abbia contribuito a caricarle ulteriormente. Sono sicura però che anche il pubblico ci darà una mano come sempre e per questo chiedo ai nostri tifosi e a tutti gli appassionati di sport di venire a tifare in massa per noi nei prossimi tre giorni, come hanno fatto in passato ogni volta che abbiamo avuto bisogno del loro supporto”.

ECCO IL CALENDARIO DEL GIRONE F:

Venerdì 19 gennaio
Ore 18:30 Lille-Ekipe Orizzonte
Ore 20:30 Matarò-Khanty Manstsysk

Sabato 20 gennaio
Ore 17:00 Matarò-Ekipe Orizzonte
Ore 19:00 Lille-Khanty Manstsysk

Domenica 21 gennaio
Ore 10:00 Matarò-Lille
Ore 12:00 Ekipe Orizzonte-Khanty Manstsysk

Le partite dell’Ekipe Orizzonte verranno trasmesse in diretta televisiva su Ultima TV, canale 87 e 877 del digitale terrestre, e sulla pagina Facebook ufficiale della società rossazzurra.

Commenti

commenti