Coppa Campioni – Andata Quarti di Finale

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato e l’Orizzonte
Catania è pronta a giocarsi l’accesso alla Final Four di Coppa Campioni.

Sulla strada delle
rossazzurre ci sono le temibili russe dell’UGRA, ma uno degli ostacoli
principali è sicuramente rappresentato dal lunghissimo viaggio che sta portando
le catanesi in Siberia, dove domani, Mercoledì 5 Febbraio alle ore 13 italiane,
giocheranno il match d’andata dei Quarti di finale.

L’Orizzonte Catania è partita ieri mattina alla volta di
Chanty-Mansijsk, ma conoscendo le tappe seguite dalla squadra di Martina Miceli
diventa più chiaro il motivo per il quale la trasferta è stata ironicamente ribattezzata
come il “viaggio della speranza” dallo stesso coach etneo.

Le catanesi sono infatti arrivate ieri a Budapest, via
Bergamo, fermandosi in Ungheria per svolgere un allenamento e trascorrendo lì
la notte in attesa di ripartire stamattina alla volta della Russia.

Nella mattinata di oggi sono giunte a Mosca e dopo un
pit-stop di circa sei ore per rifocillarsi sono ripartite verso la meta
definitiva, dove arriveranno nella tardissima serata di oggi, sperando di
recuperare le energie in vista della gara di domani.

Un viaggio molto pesante
quindi ma che comporta anche diversi sacrifici non solo dal punto di vista
prettamente fisico, come spiega il Presidente dellOrizzonte Catania:
“Affrontiamo questa trasferta con spese
fuori dal normale – dice il Prof. Nello
Russo – 
e se da un lato questo
rappresenta un lusso dall’altro è un vero e proprio salasso. E’ un sacrificio
economico enorme che siamo onorati di fare e che speriamo venga apprezzato dai
nostri tifosi e dalle istituzioni, considerando soprattutto che siamo tra le
pochissime società siciliane che giocano le coppe europee. Noi ci battiamo
ancora per andare avanti e siamo orgogliosi di ciò che riusciamo ad ottenere.
Analizzando invece questa sfida sotto il profilo tecnico, non dobbiamo
assolutamente sottovalutare i nostri avversari e non dobbiamo dimenticare che
hanno battuto ed eliminato Rapallo nel girone di qualificazione disputato a
Novembre. Avendo perduto di misura contro il Kirishi si tratta sicuramente di
una squadra tosta e contro la quale dovremo sudare. Dovremo dare il massimo, perché
se passeremo il turno andremo in Final Four di Coppa Campioni, altrimenti ci
toccherà quella di Coppa LEN. Il sorteggio non è certo stato benevolo con noi,
ma lo accettiamo serenamente e siamo pronti a combattere per passare il turno.
Non abbiamo intenzione di fermarci e vogliamo creare i presupposti per
continuare a crescere e trovare continuità negli anni a venire”.

Il coach delle catanesi
parla poi della partita sul campo dell’UGRA, concentrandosi sia sul
faticosissimo viaggio che sulla caratura tecnica delle avversarie
: “Davvero molto pesante questa trasferta – dice Martina Miceli – , ma sapevamo a
cosa andavamo incontro. Speriamo di recuperare tutte le energie per domani, ma
dico solo che un luogo dove c’è un fuso orario di 5-6 ore rispetto all’Italia e
nel quale non puoi circolare liberamente se non ti danno diversi visti non mi
sembra affatto europeo. Europa è dove da comunitario puoi entrare, uscire e
muoverti liberamente e in questo caso non è così. Loro sono una squadra molto
forte e ben assortita, dall’australiana alla Timofeeva, che pare sia esplosa
definitivamente. Poi ci sono le due ex dello Shturm, Tankeeva ed Ivanova, che
l’anno scorso in Coppa LEN ci hanno fatto molto male. Ci sono altre due
giocatrici di grande esperienza e che vanno temute, ma noi andiamo lì per
vincere e ci batteremo per questo. Certamente il match di ritorno per loro sarà
molto più agevole, perché verranno qui una settimana prima per ambientarsi,
mentre noi non possiamo farlo perché c’è il campionato in corso e già Sabato
pomeriggio giocheremo sul campo del Messina. Non sono certo le condizioni
migliori per affrontare tutti questi impegni, ma non ci piangiamo addosso e
siamo pronte a giocarci le nostre possibilità di successo anche in quest’occasione”.

La partita di ritorno tra
Orizzonte Catania e UGRA si giocherà Mercoledì 12 Marzo 2014 nella “Piscina
Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT).

Commenti

commenti