Ciao Francesco…

Piangiamo la tragica e prematura scomparsa
del Presidente della Nuoto Catania, Francesco Scuderi, con estrema incredulità ed
inconsolabile dolore e ci stringiamo attorno alla moglie, ai suoi figli e alla famiglia
della Nuoto Catania.

È difficile e forse anche impossibile trovare
le giuste parole per commentare quello che è successo, perché davvero non ce ne
sono, e non riusciamo a trovare il modo di consolarci anche per un solo
istante.

Te ne sei andato così, impegnato a rendere
sempre più bella quella struttura che sei stato bravissimo a far diventare la dimora
naturale, l’oasi felice di chi ama la pallanuoto e nella quale ci hai sempre
fatto sentire come a casa nostra.

Ormai da tempo l’Orizzonte e la Nuoto Catania
somigliavano tanto ad una grande ed unica famiglia, non per questioni di
carattere societario ma per virtù più importanti ed inesauribili come l’affetto
e la stima reciproca, l’unione d’intenti e il desiderio di lottare sempre
insieme per i diritti dei catanesi, della pallanuoto e di tutto lo sport in
generale.

Abbiamo portato avanti tante battaglie ed
una, l’ennesima, l’avevamo appena iniziata determinati ad arrivare fino in
fondo e a tagliare un altro traguardo l’uno a fianco dell’altro.

Facile ma più che mai realistico dire che la
città di Catania e tutto il mondo dello sport perdono un grandissimo dirigente
ed un amico, amato anche al di fuori del proprio contesto.

Ma tu per noi non eri un amico qualunque, eri
molto di più: la persona giusta con cui confidarsi in ogni momento della
giornata, scambiare qualunque parere e condividere ogni sorriso per i successi
raggiunti con grande fatica, insieme o separatamente, dentro e fuori dall’acqua.

Sarai sempre nei nostri pensieri, ma lasci un
vuoto incolmabile nel nostro cuore.

 

 

Ciao Francesco, ci mancherai…

 

I tuoi amici

Nello Russo, Giuseppe La Delfa, Martina
Miceli e Tania Di Mario con tutte le giocatrici e lo staff dirigenziale dell’Orizzonte
al completo.

Commenti

commenti